Festival della dottrina sociale, decima edizione “memoria del futuro”

Ecologia, innovazione green, bene comune e solidarietà Da lunedì 23 a giovedì 29 novembre, eventi e incontri in streaming in 28 città italiane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La decima edizione del Festival della Dottrina sociale, tradizionalmente ospitato a Verona alla fine di novembre, si presenta quest’anno con una nuova veste organizzativa dettata dall’emergenza sanitaria. Da Verona l’evento vedrà 28 città, da nord a sud Italia, coniugare il tema “Memoria del futuro” nella realtà dei singoli territori con l’obiettivo di costruire comunità sempre più inclusive e attente al territorio. A Palermo sono previsti sei appuntamenti in quattro giorni (quasi tutti in modalità streaming), da lunedì 23 a giovedì 26 novembre.

Si inizia lunedì, alle 10, con la piantumazione di un melograno, i cui frutti, dai chicchi numerosi e diversi, ci raccontano una ricchezza nella diversità. L’evento si svolgerà nel Giardino dei Giusti, in via Alloro (parte alta). Il titolo di questo appuntamento del Festival della Dottrina sociale della chiesa – Memoria del futuro – trova nell’albero di melograno suggestioni sulle quali fermare la nostra attenzione: è una pianta presente sin dall’inizio della storia dell’umanità, richiama la potenza della vita; è ben radicato nel terreno, le sue radici sono forti, la sua forza è sinonimo di tenacia nelle difficoltà; offre riparo e i suoi frutti, dai chicchi numerosi e diversi, ci parla di una ricchezza nella diversità. Memoria, dunque, di un lungo cammino che oggi chiama ogni persona, donna e uomo, a guardare avanti, per costruire il futuro, accettando la sfida, come ci chiede Papa Francesco nella Fratelli tutti, di “sognare e pensare a un’altra umanità. È possibile desiderare un pianeta che assicuri terra, casa e lavoro a tutti. Questa è la vera via della pace”. Durante i giorni del Festival, da Aosta a Mazara del Vallo, da Asti a Lamezia Terme, da Bologna a Pisa, Roma, Palermo, solo per citare alcune città, incontri e convegni vedranno la partecipazione di realtà produttive, associazioni, cooperative, banche e organizzazioni sindacali, per discutere sui temi in primo piano nel territorio e per proporre delle alternative che siano in sintonia con la Dottrina sociale della Chiesa (questo il format per iscriversi agli eventi https://forms.gle/vfvgcXSAK9XPZA2ZA).

A conclusione degli eventi, le realtà partecipanti firmeranno una Carta dei valori che guiderà il loro impegno sociale e politico, teso al bene comune, con una particolare attenzione alle vecchie e nuove povertà. Il Festival, concepito e coordinato da don Adriano Vincenzi e dalle diverse realtà che fanno propri i principi della dottrina sociale, è una “festa” di quattro giorni che coinvolge tutta la popolazione con i suoi diversi eventi, laboratori, tavoli pensanti ispirando un cambiamento concreto sui nostri territori conciliando economia, solidarietà e ambiente per un bene condiviso. Tutti gli eventi delle città e le serate di Verona, si svolgeranno nel piano rispetto delle regole previste dal Governo e dalle Regioni, e saranno visibili in streaming sul sito www.dottrinasociale.it , e su Telepace; sul sito saranno inoltre indicati programmi, partecipanti e altre possibili piattaforme streaming su cui seguire gli appuntamenti. Sempre sul sito saranno inoltre disponibili interviste, e approfondimenti sui temi trattati nelle varie città.

Torna su
PalermoToday è in caricamento