menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festino "low cost" ma il Comune spenderà 117 mila euro: 5 mila per un solo gioco d’artificio

Nei giorni scorsi il sindaco Orlando aveva chiarito che i festeggiamenti - quest'anno in tono minore a causa del Covid - avranno un "costo prossimo allo zero". Sul conto totale però pesano le spese per la sicurezza "a prescindere dal numero dei fuochi sparati"

"Nessun compenso per gli artisti, nessuna direzione artistica retribuita, nessuna performance a pagamento". Il sindaco Leoluca Orlando nei giorni scorsi ha chiarito che l'edizione 2020 del Festino di Santa Rosalia avrà "un costo prossimo allo zero". A conti fatti, però, l'amministrazione comunale spenderà circa 117 mila euro per un Festino in tono minore a causa dell’emergenza Coronavirus. 

La cifra, emersa durante un'audizione della Settima commissione, è stata confermata dall'entourage del sindaco. Per l'unico gioco d'artificio, il Comune spenderà 5 mila euro: ovvero il costo necessario per garantire le misure di sicurezza "a prescindere dal numero dei fuochi sparati". 

Oltre ai 5 mila euro per il fuoco d'artificio, altri 19 mila andranno alla ditta che ha installato le luminarie, 22 mila per le liturgie religiose e 71 mila destinati al Centro sperimentale di cinematografia per la realizzazione del film "Palermo Sospesa-il Festino che non c’è". Per la pellicola, che sarà trasmessa stasera, il Comune ha sostenuto solo le spese vive: nessun compenso al regista e agli attori. I fondi per il Festino, al di sotto di quelli delle passate edizioni, sono stati reperiti attraverso la tassa di soggiorno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento