rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Festino, dalla Cattedrale alla Cala: la lunga sera della Santuzza

L'organizzazione della 392esima edizione è stata affidata ad Agave Spettacoli con la direzione artistica di Lollo Franco. La patrona avrà il volto di Lorena Cacciatore. Chiusura al traffico dalle 17 alle 3 di notte

Unire l'innovazione tecnologica alla tradizione, celebrare in modo solenne la città, la sua patrona, il percorso arabo-normanno, rendere omaggio a Giuseppe Pitrè e offrire uno spettacolo d'eccezione a cittadini e turisti. C'è tutto questo nell'edizione 2016 del Festino di Santa Rosalia, la 392esima, che stasera entra nel vivo con la tradizionale sfilata del carro dalla Cattedrale al Foro Italico. L'organizzazione è stata affidata ad Agave Spettacoli di Andrea Randazzo con la direzione artistica di Lollo Franco. 

IL TEMA - "Il festino di Santa Rosalia - spiega il direttore artistico, Lollo Franco - appartiene alla città e a ogni palermitano. In questa edizione il tema scelto dall'amministrazione comunale fa riferimento alla valorizzazione del percorso arabo-normanno riconosciuto 'Patrimonio Mondiale per l'Umanità e alle tradizioni e alla cultura popolare in occasione del centenario di Giuseppe Pitrè, il grande studioso il cui immenso lavoro si intreccia col tempo di oggi, come a perpetuare l'idea di una cultura dello spettacolo che supera i limiti del tempo. Tutto ciò sposa la mia storia di artista per avere sempre dato lustro al teatro 'popolare e di ricerca delle tradizioni' che ha accompagnato la mia carriera di attore, regista, organizzatore di grandi eventi e per la grande conoscenza del territorio palermitano e della storia della nostra città".

Un Festino, quindi, di grande tradizione, ma anche di grande innovazione a partire dalla ideazione del carro che si ispira al carro del Pitrè sviluppandosi in altezza, un carro ricco di decori. "Ritenendo il carro trionfale - spiegano gli organizzatori - e la statua della Santuzza fulcro del Festino - sinonimo di una ritrovata unità e un desiderio di rivincita per la città e il popolo, che lo identifica in una idea di libertà e di purificazione dai mali secolari che lo attanagliano - è stato pensato di creare una nuova struttura che partendo dal carro-madre si arricchirà di nuove costruzioni di elementi scenografici per dare vita a un nuovo carro".

LEGGI ANCHE: L'ALTRO FESTINO, I 10 EVENTI DA NON PERDERE

Festino foto carro 3-2IL PROGRAMMA DI OGGI - Stamani l'arcivescovo Corrado Lorefice ha presieduto un incontro con i rappresentanti di tutte le confessioni religiose. L'intento era quello di "aprire le porte a tutti, cristiani, ebrei, imam islamici e altre confessioni religiose, per un incontro di gioia fraterna”. Presenti anche il sindaco Leoluca Orlando e Adham Darwasha, presidente della Consulta delle Culture. “Il richiamo alla vita dei santi, dei maestri e dei profeti è un modo per interrogarci sul nostro oggi, sul nostro uomo interiore e sul rapporto che esiste tra l’uomo interiore e il proprio fratello nella fede. Auguro a Palermo - ha detto Orlando - anni e secoli di forza e di leggerezza, costruiti nella capacita di convivere insieme con la diversità del proprio vicino e del proprio fratello, sostanzialmente immaginando ed essendo capaci di essere altro, di sentirci ed essere cristiani, ma anche indu, ebrei, musulmani. Di essere italiani e siciliani, ma anche africani, asiatici. Partendo dal richiamo e dall'insegnamento dell'anno giubilare della Misericordia, non solo la capacità di ascoltare l'altro, ma di immedesimarci nell'altro".

COME E' STATA REALIZZATA LA STATUA/VIDEO

18.30 - Intrattenimento musicale sul sagrato della Cattedrale complesso bandistico "Michele Cascino" e giro per le vie del quartiere.
19.00 - Solenni Vespri Pontificali presieduti dall'arcivescovo Corrado Lorefice. Saranno presenti il sindaco e le autorità civili e religiose. Si esibirà il coro della Cattedreale, diretto dal maestro Mauro Visconti.
20.00 - Corso Vittorio Emanuele, all’altezza di villa Bonanno. Alla presenza dell’arcivescovo e del sindaco sarà svelata la nuova statua di Santa Rosalia.
21.15 - Inizia lo spettacolo presso il Piano di Palazzo dei Normanni. Sulle musiche di Marco Betta e Ruggero Mascellino, Lando Buzzanca racconta la storia della nobile vergine Rosalia Sinibaldi vissuta in età normanna, che 400 anni più tardi salvò Palermo dalla peste. A interpretare la Santuzza è la palermitana Lorena Cacciatore. Da qui il cammino del carro trionfale, trainato dai fedeli delle parrocchie e da sportivi. Prima tappa alla Cattedrale, illuminata e impreziosita da video, visual art e mapping e dalla danza verticale delle tre ballerine dei Cafelulè. Ai Quattro Canti tornano i Kitomb, in veste di angeli volanti, e al termine dell’esibizione il tradizionale omaggio floreale del sindaco al tradizionale grido “Viva Palermo e Santa Rosalia”. Da qui si riprende verso piazza Marina. Al passaggio da Porta Felice si libereranno in volo centinaia di palloncini colorati distribuiti al pubblico, e poi i tradizionali fuochi d’artificio, con musiche di Strass, Orff, Puccini e Beethoven.

LEGGI ANCHE: "NESSUNO TOCCHI ROSALIA, FLASH MOB CONTRO VIOLENZA DONNE

LE STRADE CHIUSE AL TRAFFICO - La chiusura al traffico scatta dalle 17 e i divieti saranno in vigore fino alle 3 del mattino. Off limits l'intero percorso,m da corso Vittorio Emanuele a Porta Felice fino al Foro Italico. Le vie off limits: via Vittorio Emanuele (tratto compreso da Porta Nuova e Porta Felice/Foro Umberto I°) – Foro Umberto I (intero tratto, compreso slargo antistante Villa a Mare. Lungo la carreggiata lato mare saranno posizionate delle transenne per consentire il passaggio in sicurezza dei mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine) – via Maqueda (intero tratto)  – via Cala (intero tratto) -  via Roma (tratto compreso da piazza Giulio Cesare a via Cavour) – via del Bastione ( tratto compreso tra via Cadorna e piazza della Vittoria  con collocazione, all’altezza dell’incrocio con via Generale Cadorna di sbarramento mobile temporaneo mediante l’installazione di transenne) – piazza S. Spirito (intera piazza) – corso Calatafimi (tratto compreso tra corso A. Amedeo e via Vittorio Emanuele / Porta Nuova) – in via Lincoln (tratto compreso tra corso dei Mille e Foro Umberto I) è consentita la sosta solo per i bus turistici da e per l’ex "Jolly Hotel" - via Torremuzza, chiusura al transito nel tratto compreso tra piazza Kalsa e piazza S. Spirito - via dei Cartari – senso unico di marcia in direzione piazza Cassa di Risparmio e divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati.

(Foto in allegato tratte dalla pagina Facebook Palermo è Santa Rosalia)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festino, dalla Cattedrale alla Cala: la lunga sera della Santuzza

PalermoToday è in caricamento