Legalità, la Polfer incontra le mamme vittime di abusi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione della festa della mamma, la Polizia Ferroviaria ha invitato alcune mamme ospitate con i loro bimbi in una onlus antiviolenza per l’assistenza di vittime di abusi familiari. Lo scopo è quello di promuovere la legalità e la sicurezza in ambito ferroviario e di far sentire la vicinanza delle Istituzioni verso la problematica della violenza sulle donne.

Durante l’incontro, grazie anche alla disponibilità delle Ferrovie., le mamme e i bambini hanno effettuato un viaggio istruttivo a bordo di un moderno treno regionale denominato “Minuetto” visitando la cabina comando e raggiungendo la stazione Notarbartolo. Al ritorno hanno effettuato un giro presso le strutture delle Ferrovie di Palermo centrale e della Polfer. In particolare, presso la centrale operativa compartimentale, i partecipanti hanno ascoltato le lezioni di sicurezza in ferrovia tenute da operatori polfer specializzati nel progetto denominato “Train to be cool”, che ha ormai raggiunto una notorietà a livello nazionale. 

La giornata si è conclusa presso la sala riunioni del compartimento Polfer con una merenda e con la consegna, oltre che di una rosa rossa alle mamme, anche di una maglietta con il logo della Polizia di Stato e il motto “Donnealcentro”, simbolo dell’impegno che da diverso tempo persegue a tutela delle fasce deboli, mentre i più piccoli hanno ricevuto un pratico zainetto anch’esso griffato con i colori dell’amministrazione, con all’interno dolciumi e caramelle. La gioia che si leggeva negli occhi dei bambini e i volti sereni delle loro mamme sono testimonianza che il messaggio di fiducia nella Polizia di Stato e l’obbiettivo di comunicare sicurezza nelle Istituzioni sono stati raggiunti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento