menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Un "cervello elettronico" gestirà il traffico ferroviario dalla stazione centrale

Rete Ferroviaria Italiana ha attivato un sistema di ultima generazione capace di ridurre i tempi di attuazione dei comandi impartiti per consentire il movimento contemporaneo di più treni. L'investimento complessivo ammonta a 25 milioni di euro

Un "cervellone elettronico" gestirà il traffico ferroviario nella stazione di Palermo Centrale e nel nodo ferroviario cittadino. Rete Ferroviaria Italiana ha attivato un sistema di ultima generazione capace di ridurre i tempi di attuazione dei comandi impartiti per consentire il movimento contemporaneo di più treni.

L'apparato centrale computerizzato è, in pratica, una "cabina di regia" che gestisce arrivi e partenze con un sistema a "logica programmata". Si basa su tecnologie di eccellenza e di ultima generazione. Tra le funzionalità c'è anche la capacità di prevenire e diagnosticare i guasti. Dialogando con il nuovo impianto di informazioni ai viaggiatori, è in grado di trasmettere in tempo reale i dati di viaggio dei treni che, elaborati da software sofisticati, vengono trasformati in annunci audio e video.

Attraverso una fitta rete di cavi - oltre 40 km - i dati raggiungono i 400 diffusori sonori muniti di sensori ambientali per la regolazione automatica del volume in base alla rumorosità esterna, e le 50 periferiche video di ultima generazione installate nelle stazioni di Palermo Centrale, Palermo Brancaccio e nella nuova fermata Maredolce. L'investimento complessivo ammonta a 25 milioni di euro, di cui 1,8 per il nuovo sistema di informazioni ai viaggiatori.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento