rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Palazzo Reale-Monte di pietà / Piazzetta San Cosmo

Capo, chiude la storica ferramenta: avviata raccolta fondi per la festa d'addio

L'esercizio di piazza San Cosmo, aperto dal 1860 dai Fiore e gestito oggi da Giovanni La Barbera, che rilevò l’attività dalla famiglia fondatrice, abbasserà definitivamente le saracinesche a dicembre

Un altro pezzo di storia di Palermo che se ne va. Chiude la ferramenta, aperta dalla famiglia Fiore in piazza San Cosmo, al Capo dal 1860. L'attività abbasserà definitivamente le saracinesche a dicembre. E' quanto si legge sul sito di raccolte fondi GoFundMe nel quale è stata organizzata una campagna per l'organizzazione di una festa d'addio.

"Vorrei raccogliere mille euro per un addio speciale: una festa a piazza Beati Paoli sabato 17 Dicembre alle 12", scrive  Emanuela Barilozzi Caruso, artista nata a Roma che vive a Palermo. E' stata proprio lei a lanciare la raccolta fondi su GoFundMe per celebrare, a suo modo, la fine di questa realtà storica cittadina.  

"Il mio progetto, Il Mondo - spiega - vuole raccontare esperienze destinate a sparire, saperi umani e lavori artigiani che non trovano più campi di applicazione, oggetti che sembra non servano, donne e uomini dai quali inevitabilmente dovremo separarci. Come il signor Giovanni - continua - proprietario della ferramenta, che ha 83 anni, lavora lì da quando ne aveva 9 e a dicembre chiuderà definitivamente suo malgrado”.

L'antico proprietario della ferramenta è deceduto all'inizio degli anni Duemila. Successivamente, Giovanni La Barbera, che era prima dipendente dei Fiore, ha rilevato l'attività che si appresta a chiudere i battenti.

Lo scorso anno l’artista Barilozzi Caruso ha coinvolto gli studenti di Visual design del DAms di Palermo chiedendo loro di raccontare la storia di Fiore, attraverso un artefatto comunicativo che narrasse la storia di un uomo, di un luogo di lavoro, di un frammento di storia della città.

"La festa - si legge in una nota di GoFundMe - sarà un momento di intenso scambio tra la comunità locale, gli artisti, gli studenti e i viaggiatori. Non essendo stato possibile ricevere fondi attraverso canali istituzionali, Emanuela Barilozzi Caruso ha quindi deciso di chiedere una donazione per organizzare l’evento con musicisti che si esibiranno per l’occasione. La casa editrice Torri del vento pubblicherà un piccolo volume sul lavoro dell’artista, a sostegno del progetto". La raccolta fondi è raggiungibile al seguente link.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capo, chiude la storica ferramenta: avviata raccolta fondi per la festa d'addio

PalermoToday è in caricamento