Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Ferragosto tra i divieti a Cefalù: niente alcol, bottiglie in vetro e falò in spiaggia

Lo ha deciso il sindaco Rosario Lapunzina. Per chi non rispetterà l'ordinanza sono previste multe da 100 a 500 euro

Niente falò in spiaggia e niente bottiglie di vetro. Così Cefalù si prepara a vivere la notte di Ferragosto. Il sindaco Rosario Lapunzina ha firmato un'ordinanza, in vigore dal 14 al 31 agosto, che pone precisi limiti in nome della "tutela della pubblica incolumità e del decoro".

L'ordinanza prevede "il divieto - dalle 21 alle 7 - di vendere per asporto bevande alcoliche in bottiglie di vetro: il divieto di consumare in aree pubblicge bevande contenute in bottiglie di vetro. Si esclude il consumo effettuato all'interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione". Per chi non rispetterà l'ordinanza sono previste multe da 100 a 500 euro. Il divieto viene presentato come una misura per prevenire "fenomeni di disordine urbano, atti vandalici, disturbo della quiete pubblica, imbrattamento delle aree pubbliche e delle spiagge". Il sindaco sottolinea che "l'abbandono di rifiuti e di vetro spesso frantumati che, oltre ad arrecare pregiudizio al decoro e alla vivibilità urbana, costituiscono pericolo per l'incolumità dei cittadini e dei turisti".

Con la stessa ordinanza è scattato il divieto di accendere fuochi e di campeggiare in spiaggia. Stesso provvedimento anche a Balestrate e Campofelice di Roccella. 

"Si tratta di un'ordinanza che vuole mantenere il decoro e la pulizia nelle nostre coste - spiega Lapunzina - evitando che si trasformino in discariche o dormitori a cielo aperto. Vogliamo prevenire fenomeni di disordine urbano e la sporcizia nelle aree pubbliche e nelle spiagge, dove spesso si trovano vetri frantumati. Ci aspettiamo, come ogni anno, la presenza di tantissimi turisti, ed è nel loro rispetto, come in quello dei cittadini cefaludesi, che desideriamo che il litorale venga mantenuto pulito, non solo in questi due giorni dell'anno, ma sempre". 

"Divertirsi sì, ma con testa e rispetto - commenta l'assessore al Turismo Simone Lazzara - vogliamo che Cefalù diventi sempre più simile alle grandi capitali d'Europa. Chi viene a trovarci, deve avere il desiderio di ritornare. Ecco perché quest'ordinanza, non vuole porre limiti ai bagnanti, ma permettere di vivere in modo più 'ligio' il nostro mare e tutta la città di Cefalù". 

Balestrate, falò e alcol vietati in spiaggia per Ferragosto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto tra i divieti a Cefalù: niente alcol, bottiglie in vetro e falò in spiaggia

PalermoToday è in caricamento