Cronaca

Anziana aggredita durante rissa a Cefalù, scatta il terzo arresto

La lite è scoppiata in un camping la sera di Ferragosto, quando la donna è stata trasportata d'urgenza in ospedale per la rimozione della milza. In manette è finita una 46enne di Palermo. A settembre erano state arrestate altre due donne

C'è un terzo arresto per la rissa scoppiata lo scorso ferragosto nel camping "Costa Ponente" a Mazzaforno, alle porte di Cefalù, e che aveva portato al ferimento di un'anziana. La polizia ha arrestato Patrizia Pennino, palermitana di 46 anni. In manette erano finite, mel mese di settembre, Rosalia di Lorenzo, 32 anni, e Monica Spanò, 37 anni.

Le indagini sono stata condotte dagli agenti del commissariato di Cefalù coordinati dalla procura di Termini Imerese. Secondo quanto ricostruito, l'aggressione è avvenuta al culmine di una lite scoppiata tra più famiglie per futili motivi: il fumo del barbecue e gli schiamazzi. Dalla parole si è passati ai fatti e ad avere la peggio è stata l'anziana, ferita e operata d'urgenza presso l'ospedale San Raffaele di Cefalù per l'asportazione della milza.

"La 'colpa' della donna, già invalida al 100%, è stata quella di intervenire in difesa della figlia che si era permessa di lamentarsi per il chiasso eccessivo", spiega la polizia.

Nel corso della fuga, un familiare delle tre donne aveva anche staccato la targa anteriore del camper per evitare che potesse essere annotata da uno dei parenti della vittima vittima, ma questo non ha impedito ai poliziotti di risalire sia al mezzo sia ai suoi occupanti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana aggredita durante rissa a Cefalù, scatta il terzo arresto

PalermoToday è in caricamento