menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aeroporto Falcone-Borsellino (foto archivio)

L'aeroporto Falcone-Borsellino (foto archivio)

Ragazza accoltellata in via Notarbartolo, preso fratellastro 15enne vicino all'aeroporto

Prima la lite in casa, poi l'aggressione e la fuga in direzione Punta Raisi. Il giovane, accusato del reato di lesioni personali aggravate, è stato portato in una comunità e affidato ai servizi sociali

Fermato vicino all’aeroporto il fratellastro quindicenne della ragazza accoltellata. I carabinieri hanno trovato il responsabile di quanto accaduto ieri pomeriggio in via Notarbartolo. E’ stato rintracciato mentre vagava nei pressi del Falcone-Borsellino dove probabilmente avrebbe voluto salire sul primo aereo e fare perdere le proprie tracce.

Secondo una prima ricostruzione tutto sarebbe iniziato in casa con un’accesa discussione. Il fratellastro, di origini romene, a un certo punto avrebbe preso un coltello da cucina e colpita provocandole ferite al volto, al collo e al braccio. La ragazza, una 23enne delle Mauritius, sarebbe quindi scappata in strada per rifugiarsi in un panificio vicino e chiedere aiuto.

In pochi minuti la strada si è riempita di carabinieri e vigili del fuoco che stavano cercando il responsabile, mentre la ragazza è stata portata al Civico con un’ambulanza del 118. Alla sera le ricerche dei militari, estese fino a Punta Raisi dopo l’analisi di alcune telecamere, hanno dato i loro frutti e permesso di fermare il giovane.

Il quindicenne, in attesa di nuove disposizioni da parte del Tribunale dei minorenni, sarà trasferito in una comunità e affidato ai servizi sociali. Per lui l’accusa è di lesioni personali aggravate dai futili motivi. Trovato per strada, vicino alla loro abitazione, il coltello ancora sporco di sangue. La 23enne invece è stata dimessa dal pronto soccorso dell’ospedale con una prognosi di venti giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento