Cronaca Zen

A Palermo non si rinuncia ai botti, undici feriti in città e provincia

L'episodio più grave allo Zen, dove un ragazzo di 14 anni ha perso tre dita e la vista dell'occhio destro e ora si trova in coma farmacologico. In fiamme decine di cassonetti, a Borgo Nuovo un'auto a fuoco

Botti di fine anno (foto repertorio)

Alla faccia dell’ordinanza che vietava i botti. Il bollettino della notte di San Silvestro assomiglia a quello di una vera e propria guerriglia. Undici feriti tra Palermo e provincia. I più gravi sono un ragazzo di 14 anni dello Zen che ha perso tre dita di una mano e la vista dell’occhio destro, e un uomo di 61 anni che invece ha perso un dito della mano destra dopo aver acceso la miccia a un gioco pirotecnico. Gli altri feriti, medicati al Civico, all'ospedale di Partinico e a Belmonte Mezzagno, sono stati giudicati guaribili con prognosi che vanno dai due ai 15 giorni.

Ieri è rimasto sotto i ferri per tre ore il quattordicenne dello Zen, L.A., che per l'esplosione di un petardo artigianale ha perso tre dita della mano destra e ha compromesso, forse in maniera irreversibile, la vista all'occhio destro. Il ragazzo è attualmente in coma farmacologico. Il direttore dell'unità operativa complessa di Oculistica dell'ospedale di Villa Sofia, Antonio Pioppo, che lo ha operato, ha ricostruito anatomicamente l'occhio, ma è altamente improbabile che l'organo possa riprendere funzionalità. L'occhio sinistro, invece, è integro. Il ragazzo ha lesioni e ustioni al viso, provocati dal botto esploso nella sua stanza in un appartamento del quartiere periferico dello Zen 2. Lo scoppio per la sua violenza ha anche danneggiato una finestra e le pareti della stanza. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

I vigili del fuoco nel corso della notte hanno effettuato oltre venti interventi per spegnere le fiamme dei cassonetti dei rifiuti andati a fuoco a causa dei petardi. Un botto ha anche incendiato un'automobile in viale Piazza Armerina, a Borgo nuovo. I cassonetti sono stati dati alle fiamme in diverse zone della città: dalla centrale via Mariano Stabile ai quartieri periferici dello Zen, Borgo Nuovo e Brancaccio. Un incidente stradale, per fortuna senza conseguenze, si è verificato in nottata a Prizzi, dove un automobilista che aveva bevuto ha perso il controllo del mezzo che è uscito fuori strada capovolgendosi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palermo non si rinuncia ai botti, undici feriti in città e provincia

PalermoToday è in caricamento