Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Piazza Castelnuovo

Politeama, in piazza per lo Statuto Giornata all’insegna della sicilianità

Bandiere e copie dello Statuto siciliano sono state distribuite ai passanti, mentre in teatro si tenevano incontri e seminari. Testimonial d'eccezione l'attrice Maria Grazia Cucinotta

In piazza per lo Statuto siciliano

Si è tenuta ieri tra piazza e teatro Politeama la manifestazione "La Sicilia e i siciliani per lo Statuto". Bandiere e copie dello Statuto siciliano sono state distribuite ai passanti, mentre in teatro si tenevano incontri e seminari dedicati al tema dello statuto siciliano. Il raduno è stato organizzato dall'associazione "La Sicilia e i siciliani per lo Statuto", e mirava a sensibilizzare i cittadini, le istituzioni e la politica sulla mancata applicazione di alcune parti dello statuto siciliano sin dalla sua nascita, nel 1948. Centinaia le persone in piazza che hanno partecipato all’obiettivo di una piena attuazione dello “Statuto d’Autonomia Siciliana” con testimonial d’eccezione Maria Grazia Cucinotta. Durante la manifestazione si sono susseguiti gruppi rock ed esibizioni di arti marziali, degustazioni varie. Una giornata passata all’insegna dello “Statuto Siciliano” e della vera sicilianità.

“Correva l’anno 1946 quando, Re Umberto II° di Savoia, in data 15 Maggio 1946, con Decreto Reale – si legge nel comunicato di Azione Siciliana - concede alla Sicilia “Lo Statuto Speciale” una sorta di Stato dentro lo Stato (per chi ancora non lo sapesse) peccato che del tanto decantato “Statuto Siciliano” che si studia sui libri di storia italiani che citano (riportiamo testuali parole): “La Sicilia è una regione a Statuto Speciale”, niente potrebbe essere più falso! La Sicilia ha lo Statuto è vero, ma non è mai stato Redatto ne attuato. Altra cosa gravissima, i giovani lo disconoscono,  molti, nemmeno sanno cosa vuol dire Statuto, come si pervenne ad esso, ne quantomeno a cosa serva”.

“Bene, oggi lo “Statuto Fest” si era preposto di portare a conoscenza del Popolo siciliano – continua il comunicato - tutti gli articoli di cui è composto il nostro “Statuto d’Autonomia” perché molti ancora non sanno che lo Statuto non fu un regalo concesso ai siciliani dalla nazione Italiana, ma fu conquistato col sangue del Popolo Siciliano (cosa ben diversa). La manifestazione, attraverso una formula nuova e totalmente apprezzabile,ha reso tangibile e concreta, attraverso vari stand che si occupavano della rivalorizzazione di determinati articoli dello Statuto, la partecipazione popolare, rendendola finalmente parte attiva e non più miope o sorda”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politeama, in piazza per lo Statuto Giornata all’insegna della sicilianità

PalermoToday è in caricamento