rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca

Indagò a lungo sui misteri di Cosa nostra: ultimo giorno di lavoro per Fausto Cardella

Nel 1993 arrivò in Sicilia da Perugia per dare la caccia agli assassini di Falcone insieme alla collega Ilda Boccassini: "A Giovanni devo anche un pranzo che non ho fatto in tempo a ricambiare"

Oggi, dopo 43 anni trascorsi in magistratura, è l'ultimo giorno con la toga prima della pensione per Fausto Cardella, procuratore generale di Perugia e protagonista di alcune delle inchieste più importanti della recente storia italiana. Il pensionamento era stato annunciato dallo stesso Cardella al quotidiano La Nazione dove ha raccontato la sua carriera e la collaborazione con Giovanni Falcone.

A La Nazione ha affermato:  "L'indagine che non riuscirò mai a scordare? Quella sulla strage di Capaci. Dal punto di vista professionale è stato come correre in Formula Uno per la qualità del rapporti e le cose che ho imparato. Dopo Capaci niente è stato più come prima".

Cardella si è soffermato sulla figura di Falcone. "A Falcone devo anche un pranzo - ha ricordato -, che non ho fatto in tempo a ricambiare. Man mano che il tempo passa emerge la grandezza della sua figura e del suo pensiero". Del dibattimento del processo Pecorelli, Cardella ha spiegato di ricordare in particolare "l'esame e il controesame di Tommaso Buscetta fatto con Coppi. E' stata una delle esperienze professionali più interessanti della carriera".

Cardella è stato uno dei magistrati del pool che 27 anni fa indagò sulla strage di via D’Amelio. Ha lavorato a lungo a Caltanissetta: nel 1993 arrivò in Sicilia da Perugia per dare la caccia agli assassini di Giovanni Falcone insieme alla collega Ilda Boccassini. Due anni - fianco a fianco - di indagini sui massacri. Interrogatori di pentiti, decine di piste setacciate. Fino alle prime tracce, fino alla scoperta dei primi assassini legati a Totò Riina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagò a lungo sui misteri di Cosa nostra: ultimo giorno di lavoro per Fausto Cardella

PalermoToday è in caricamento