menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglie arcobaleno come quelle tradizionali: "Madre sociale deve vedere i figli"

Lo ha stabilito la Corte d'appello, pronunciandosi sull'affidamento di due gemellini dopo la separazione della mamma biologica e della compagna. Anche quest'ultima potrà trascorrere del tempo con i piccoli

Madri biologiche e madri "sociali" hanno uguale diritto di trascorrere del tempo con i figli. Lo ha stabilito la Corte d'appello, confermando la decisione del tribunale secondo cui due gemelli nati con fecondazione eterologa, vedranno la madre "sociale", ex convivente di quella biologica, un pomeriggio a settimana e staranno con lei due week-end al mese.

Secondo quanto riporta il sito internet dell'Ansa, i giudici hanno sancito il diritto dei bambini di mantenere il legame affettivo instaurato con la ex partner della madre. Nell'aprile 2015 la donna aveva ottenuto dal tribunale civile la possibilità di stare con i bambini secondo un calendario prestabilito. La madre biologica aveva fatto ricorso e ora la Corte ha dato ragione alla ex partner.

 "La decisione della corte - commenta Marilena Grassadonia, presidente di Famiglie Arcobaleno - è inedita in Italia ed è per noi significativa, in quanto ci restituisce la cosa più importante: riconosce dignità al legame affettivo che i bambini hanno creato con entrambe le mamme nonostante, purtroppo, la figura del genitore non biologico non possa ancora essere equiparata a quella del genitore biologico. Auspichiamo vivamente che il legislatore raccolga lo stimolo della Corte, di modo da intervenire a livello normativo nel nostro ordinamento per sanare questo vuoto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento