menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsomiele, una piantagione di droga all'interno di Baglio Bontà: un arresto

I carabinieri hanno sequestrato 62 piante di canapa indiana alte circa un metro e mezzo. Il magazzino era alimentato attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica

Un magazzino all'interno di Baglio Bontà, nella zona di Falsomiele, era stato trasformato in una serra per coltivare la droga. Lo hanno scoperto di carabinieri, che hanno arrestato G.D.S., 35 anni, con l'accusa di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e furto aggravato continuato di energia elettrica.

I militari dell’Arma nel corso di un controllo antidroga, si sono trovati davanti a un magazzino chiuso a chiave con un lucchetto corazzato. Un inequivocabile odore li ha indotti ad approfondire i controlli. E' così emerso che all’interno di un vano ricavato nello stesso box, c'erano 62 rigogliose piante di canapa indiana alte circa un metro e mezzo. L’attenta ispezione dei locali ha consentito di accertare che l’impianto elettrico del magazzino era alimentato attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica, dismesso da personale Enel. Il 35enne, rintracciato a casa, ha ammesso le proprie responsabilità e senza opporre resistenza ha consegnato la chiave del magazzino.

Complessivamente i carabinieri hanno sequestrato: 62 piante di canapa indiana; 76 vasi; una scatola con 11 lampade: foglie di marjiuana già essiccate; 7 flaconi di fertilizzante; un impianto di aerazione; due temporizzatori. Al 35enne sono stati concessi gli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento