Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Falsomiele

Spaccio di droga a Falsomiele, blitz della polizia: 20 arresti

Vasta operazione contro gli esponenti di un'organizzazione che avrebbe gestito lo smercio di cocaina, eroina, hashish e marijuana grazie a una fitta rete di pusher e a un controllo capillare delle strade. Coinvolti tre minorenni

Una vasta operazione antidroga condotta dalla polizia è in corso in città. La Squadra Mobile sta eseguendo 20 ordinanze di custodia cautelare (nove in carcere e 11 ai domiciliari) nei confronti degli esponenti di un'organizzazione che avrebbe gestito lo di spaccio di sostanze stupefacenti (hashish, marijuana, cocaina ed eroina) nel rione di Falsomiele. Nell'inchiesta sono coinvolti anche tre minori le cui posizioni sono al vaglio della Procura per i minorenni. (Guarda il video)

L’attività d’indagine, iniziata nel settembre del 2009,  quando vennero arrestati alcuni spacciatori, si può definire “classica” proprio perché si è articolata in una pluralità di piani investigativi quali servizi tecnici di osservazione, servizi sul territorio, intercettazioni telefoniche. Queste attività hanno consentito non solo di documentare centinaia di episodi di spaccio ma anche di far prefigurare un ulteriore e rilevante numero di cessioni illecite

La difficoltà maggiore di questa indagine è stata la sussistenza da parte degli spacciatori di moduli operativi fondati su un articolato sistema organizzativo, che ha consentito ai correi “di monopolizzare” l’attività di spaccio nel quartiere di Falsomiele, divenuto punto cruciale non soltanto per i consumatori tossicodipendenti della città di Palermo, ma anche per soggetti che, provenienti da altri capoluoghi siciliani, hanno acquistato o programmato di acquistare  proprio a Falsomiele la sostanza stupefacente da rivendere  nelle sedi di provenienza.

La particolare morfologia dei luoghi e la già accennata alta densità criminale del quartiere hanno reso oltremodo difficoltose anche le più elementari attività di polizia giudiziaria: basti pensare, al riguardo, che le strade del quartiere in oggetto ove vengono realizzate le condotte di spaccio risultano frequentemente presidiate da vedette pronte ad avvisare i complici della presenza delle forze dell’Ordine, le quali, conseguentemente, sono state costrette ad effettuare servizi di osservazione e riscontro soltanto nelle zone limitrofe al detto sito.

Il quartiere, ad alta densità criminale, è divenuto progressivamente  uno dei luoghi di elezione del traffico di droga nella città di Palermo. Le investigazioni hanno offerto uno spaccato assai inquietante del fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente;  le strade del menzionato quartiere sono divenute nel tempo un vero e proprio mercato della droga all’aperto, in cui agiscono pressochè indisturbati innumerevoli pusher, spesso pluripregiudicati.

Va inoltre evidenziato come i pusher agiscano in modo coordinato fra loro e perfettamente organizzato: dopo aver ricevuto la richiesta di stupefacente – telefonicamente o più spesso di persona, dal momento che la piazza è costantemente frequentata da spacciatori – accade spesso  che il primo venditore giri la richiesta al suo complice, il quale, a bordo di un motociclo, si rechi presso il sito dove è custodita la droga e la consegni a chi gli ha assegnato l’incarico. Il quale a sua volta la cede all’acquirente incassandone il relativo prezzo.

 

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga a Falsomiele, blitz della polizia: 20 arresti

PalermoToday è in caricamento