Coca in un libro ed eroina: avvia supermercato della droga in casa, arrestato a Falsomiele

Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: una perquisizione degli uomini della Mobile incastra un 60enne già noto alle forze dell’ordine. A incuriosire gli agenti era stato lo strano andirivieni di persone

La droga recuperata dalla Mobile

Aveva avviato un supermercato della droga in casa: la polizia ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Francesco Paolo Giordano, 60enne già noto alle forze dell’ordine. E' successo a Falsomiele. Gli agenti della Squadra mobile sono intervenuti in vicolo Sciacca, dove avevano notato nel corso di alcuni servizi di controllo del territorio, un insolito andirivieni di persone.

"In breve - spiegano dalla questura - i poliziotti sono riusciti ad individuare l’appartamento dal quale aveva origine la sospetta attività e sono entrati in azione. L’uomo che ha aperto loro la porta, peraltro già noto per i suoi precedenti, ha manifestato fin dalle prime battute un certo disagio al controllo tanto da indurre gli investigatori a effettuare una perquisizione in casa, ritenendo verosimile che avesse qualcosa da nascondere. All’interno dell’appartamento un'insolita scoperta: con un abile stratagemma l’uomo aveva ricavato una cavità all’interno di un libro, ritagliando al centro alcune pagine e lì dentro aveva nascosto 12 involucri di cocaina".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frigorifero invece, dentro una vaschetta di gelato, sono "saltati fuori" due astucci in metallo con all’interno complessivamente 35 dosi di eroina, due ovuli avvolti in cellophane termosaldati con all’interno cocaina; un ovulo in cellophane termosaldato con dentro eroina; un sacchetto in plastica contenetene 5 ovuli di eroina; un sacchetto contenente eroina da lavorare. Inoltre i poliziotti hanno rinvenuto, poggiato sopra una scrivania, un taglierino ancora intriso di droga, utilizzato per il confezionamento delle dosi. Lo stupefacente, circa 200 grammi, è stato sequestrato mente il 60enne è stato tratto in arresto e portato negli uffici della Mobile per gli ulteriori adempimenti di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento