menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltiva cannabis nell'orto del nonno: un arresto

Il terreno si trova in via Albiri. I carabinieri hanno prima fermato l'anziano, risultato estraneo ai fatti. Il nipote, che è arrivato poco dopo, curava personalmente le piante vietando al parente di avvicinarsi

Nonno e nipote condividono la passione per l'orto, ma il primo coltiva frutta e verdura di stagione mentre il secondo si dedica alla marijuana all'insaputa del parente. A scoprire tutto sono stati i carabinieri, che hanno arrestato Enrico Longo, 28 anni.

I militari stavano effettuando un controllo, con abiti civili, nella zona di via Albiri quando hanno fermato un anziano. L'uomo stava entrando in un appezzamento di terreno posto tra la stessa via Albiri e via Camico. Ai militari ha detto che stava andando a curare il suo orto. I carabinieri lo hanno seguito scoprendo che, oltre a frutta e verdura, c'erano anche nove piante di cannabis in piena fioritura.

L’anziano si è subito detto estraneo ai fatti e ha spiegato che era il nipote a curare quelle piante. Il giovane aveva anche vietato all'anziano di avvicinarsi o annaffiarle dicendo che "erano piante grasse". Da li a poco è arrivato anche il ragazzo. Messo alle strette ha ammesso le proprie colpe e adesso è al Pagliarelli.

In un altro controllo effettuato dai carabinieri, è finito in manette G. C., 20 anni. Il giovane è stato fermato per un controllo mentre transitava in auto tra via Crispi e via Scinà. In un pacchetto di sigarette nascosto nel portaoggetti del cruscotto c'erano 13 dosi di cocaina. Un'altra dose era nella tasca laterale dello sportello lato passeggero. Giudicato per direttissima, l'arresto è stato convalidato e sono stati disposti i domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento