La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

Doppia operazione di polizia e guardia di finanza: smantellata una pericolosa organizzazione criminale. Tra le persone fermate c'è anche un avvocato palermitano. Centinaia gli indagati. Vittime costrette per lunghi periodi all'uso di stampelle e sedie a rotelle

L'uscita degli arrestati dalla questura: tensione tra i parenti e la polizia

Mutilavano braccia e gambe per intascare i soldi delle assicurazioni. E' scattato all'alba a Palermo e in provincia un maxi blitz che ha portato a 42 arresti: 34 messi a segno dalla polizia, otto dalla guardia di finanza in un'inchiesta parallela, chiamata "Contra fides".

Spaccavano le ossa nella stanza degli orrori

L'operazione della Mobile, denominata "Tantalo bis", ha smantellato una pericolosa organizzazione criminale specializzata nelle frodi assicurative realizzate attraverso le mutilazioni di arti di vittime compiacenti. Sono stati scoperti numerosissimi episodi ai danni delle compagnie assicurative.

I boia parlavano così: "Ho trovato 2 fidanzati..." | Video

Tra le 34 persone fermate dalle Squadre Mobili di Palermo e Trapani, c'è anche un avvocato palermitano che curava la parte legale di molti dei falsi incidenti. Centinaia risultano inoltre essere le persone indagate. Si tratta dell'appendice dell'operazione messa a segno la scorsa estate.

Truffavano le assicurazioni, i nomi degli arrestati

L'associazione criminale disarticolata dalla polizia con le indagini dirette dalla Procura di Palermo ha evidenziato "la particolare cruenza degli adepti che non esitavano a scagliare pesanti dischi di ghisa come quelli utilizzati nelle palestre sugli arti delle vittime, in modo da procurare delle fratture che spesso menomavano le parti coinvolte costringendole anche per lunghi periodi all'uso di stampelle e sedie a rotelle".

Urla, lacrime e svenimenti davanti alla questura | Video

Importanti per il buon esito delle indagini le dichiarazioni rese alla Procura della Repubblica di Palermo da parte di alcuni collaboratori. Si tratta di alcune persone tratte in arresto nell'ambito dell'operazione Tantalo della Squadra Mobile di Palermo dello scorso agosto, che dopo l'arresto hanno deciso di collaborare.

finanza 2-2-2In azione, oltre alla polizia, anche i finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo ed il reparto polizia penitenziaria di Palermo del carcere Pagliarelli. Le accuse emerse nell'operazione della guardia di finanza chiamata "Contra fides" sono: associazione a delinquere, truffa aggravata, lesioni aggravate, usura, estorsione, peculato e reimpiego, emessi dalla Procura della Repubblica di Palermo. Disposto anche un provvedimento di sequestro (nella foto accanto un'auto di lusso sequestrata) emesso dalla Procura della Repubblica di Palermo, di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di stima di oltre mezzo milione di euro. Effettuate anche numerose perquisizioni in città e provincia.

I retroscena

Se per fratturare una gamba usavano dischi di ghisa o blocchi di cemento, per rompere un braccio anche degli anestetici, seppure di bassissima qualità. Il tutto in cambio di poche centinaia di euro da offrire alle 'vittime' consenzienti di turno, di solito persone poverissime che non avevano neppure i soldi per fare mangiare i propri figli. Sono una sessantina i casi di mutilazioni scoperti dagli inquirenti.

Secondo quanto emerge dall'inchiesta i truffatori avrebbero offerto 300 euro per una gamba da fratturare, e quattrocento euro per un braccio da fratturare. In carcere anche alcuni periti assicurativi. L'inchiesta è coordinata dai procuratori aggiunti Sergio Demontis ed Ennio Petrigni. Le vittime compiacenti venivano reclutate dai membri delle organizzazioni in luoghi frequentati da persone ai margini della società. "Come tossicodipendenti, persone con deficit mentali o affetti da dipendenza da alcool, e con grandi difficoltà economiche, attratti dalle promesse di facili e cospicui guadagni, mai corrisposti dall’organizzazione criminale - dicono dalla polizia -. Oltre 50 le vittime che, con i loro racconti colmi di disperazione hanno consentito di avvalorare il quadro accusatorio nei confronti dei sodali dell’associazione criminale".

Le intercettazioni: "Gli dici se si trova una sedia a rotelle"

Le indagini hanno permesso di ricostruire anche la triste vicenda che ha coinvolto un cittadino tunisino, Hadry Yakoub, trovato morto in via Salemi, nella zona di corso dei Mille, nel gennaio del 2017. La morte, in un primo momento decretata come conseguenza di un incidente stradale, in realtà era stata determinata dalle fratture provocategli da qualcuno della banda per inscenare un finto incidente. Da lì gli accertamenti che hanno portato a scoprire il giro di frodi assicurative. Ad Hadry Yakoub venivano anche procurate dosi di crack per evitare che si potesse sottrarre alle lesioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (26)

  • In pasto a gli squali!! quelli si che sanno frantumare bene le ossa!! Vergogna !

  • Avatar anonimo di Kamhir Abheby
    Kamhir Abheby

    Speriamo che trovano chi gli frantuma le ossa,come anno fatto con quei poveretti che per la disperazione si sottoponevano a queste crudelta'.

  • Mah senza parole

  • Le facce della feccia!

  • Avatar anonimo di Tony x
    Tony x

    Tutta gente che doveva vivere nell' era preistorica...vergognatevi ad essere pure parenti di questi individui.

  • Certo che per soldi ce ne vuole coraggio farsi amputare o fratturare un arto... che schifo... per poi, leggendo l’articolo, per pochi spicci... è vero che al peggio non c’è fine. Rispondendo ad Andrea, i veri siciliani non sono questi. Non bisogna generalizzare!!! Quella è feccia. Secessione? Al nord regna la legalità? Penso proprio di no. 

  • SIETE LA FECCIA DI PALERMO. Fuori dalla nostra città

  • Quanta spazzatura...

  • Questo è lo specchio di com'è ridotta questa città. Su queste cose bisogna discutere, non sulle stupidaggini. Invece di risovere i mille problemi se ne creano altri ex-novo che non servono a nessuno.

  • Ha guardarli sono uguali alla manovalanza della mafia e cioè degradati, indegni. I capi quelli buoni si fanno i soldi,gente bella a vedersi, ma iddi i scuocci. Il rifiuto umano.

  • oggi piove ,quindi il fango era evidente .prima i soldi facili tutti facili e contenti ,poi i pianti e le buffonate......

  • ANIMALI subumani solo così si possono definire questi esseri, immondizia della società , provocare lesioni ossee a colpi di dischi di ghisa,per poi inscenare finti incidenti ci vuole fegato ma si sa gli animali non ragionano ma agiscono....

  • Avatar anonimo di Nino. M
    Nino. M

    Immondizia umana feccia non c è possibilità di recupero sociale per sta gente. A voi le conclusioni

  • i nomi vogliamo e le facce

    • Saranno i soliti fanghi periferici.

  • Ma come si fa ad accettare un’amputazione di un arto o di una sua frattura solo per soldi? Poi leggendo l’articolo, per pochi spicci... È un vero e proprio schifo pensare che esiste anche questo. È vero che al peggio non c’è fine. Ad Andrea rispondo che i siciliani veri non sono questi!!! Non generalizzi quindi!!! Al nord invece regna la legalità vero?

  • capisco perchè non si può più assicurata un mezzo.

    • Avatar anonimo di Mud
      Mud

      Eh, chiaro, il problema di questa storia è che i prezzi delle assicurazioni salgono... 

  • Certo che in questa CAPITALE DELLA CULTURA succeda anche questo c'è da rimanere allibiti alla faccia di chi non ha la dignità di stare zitto.

    • Avatar anonimo di Mud
      Mud

      Chiaro, è colpa di Ollanno. 

  • I soliti siciliani. Senza contare che per ogni arrestato ce ne sono altri 10 che sapevano, che hanno favorito o che hanno coperto. SECESSIONE!

    • Io faccio parte della Sicilia onesta che lavora!la secessione dall’Italia razzista e classista la chiediamo Noi!!!mio caro c è gente perbene ed onesta in ogni regione!cosi come c è gente ignorante in ogni città!!! Bifolco

    • In ogni commento cerca di screditare la Sicilia facendo di tutta l'erba un fascio? Le persone schifose e senza dignità esistono dappertutto, se ne faccia una ragione. Saluti

    • È tu di che razza sei?

  • nomi e volti di questa brava gente?

  • ma Già non erano Stati Tutti Assicurati alle patrie Galere che Notizia sarebbe

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

  • Politica

    Via Maqueda e corso Vittorio, a Pasqua si va a piedi: il Comune "studia" la chiusura totale

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento