Il porto diventa centro di raccolta Tunisini ospitati su tre navi

I primi sono arrivati ieri pomeriggio. I circa 700 extracomunitari sono in attesa di essere rimpatriati, ma le operazioni vanno a rilento. Imponenti le misure di sicurezza: due poliziotti per ogni clandestino. Dormiranno in due stanzoni

Il porto diventa centro d’accoglienza per i tunisini portati via da Lampedusa dopo la guerriglia esplosa in questi ultimi giorni. I primi sono arrivati ieri pomeriggio. Gli extracomunitari sono in attesa di essere rimpatriati, ma siccome Tunisi ne accetta solo 100 al giorno i trasferimenti avvengono a rilento. Così da Lampedusa i tunisini sono stati portati in aereo al Falcone-Borsellino e da qui trasferiti a bordo di due navi: la “Moby Fantasy” e “l’Audacia” , alle quali la notte scorsa si è aggiunta anche la "Moby Vincent". Sono quasi 700 gli immigrati sistemati momentaneamente sulle navi traghetto, che sono diventati dei centri d'accoglienza galleggianti.

Imponente lo schieramento delle forze dell’ordine: per ogni “ospite” ci sono due poliziotti, tutti con manganelli e mascherine igieniche sul viso. A guidare le operazioni Manfredi Borsellino, figlio del giudice ucciso dalla mafia e oggi vicequestore del commissariato di Cefalù. Pare che i tunisini dovranno restare sulle navi per 15 giorni, in attesa che si completino le operazioni di rimpatrio. A bordo dormiranno in due stanzoni su poltrone reclinabili, due bagni ogni 50 persone e niente docce. La mensa per mangiare la stessa degli agenti: faranno a turno.
 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  d

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

  • Aveva un tumore al fegato, donna salvata da un intervento all'Ismett

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento