Ex Sportellisti, i sindacati: "Assessore rispetti impegni e convochi tavolo"

“L’assessore regionale alla famiglia e al lavoro della Regione Siciliana, Antonio Scavone, rispetti gli impegni presi il 30 aprile scorso sulla vertenza degli ex sportellisti e ci convochi per definire i percorsi di accompagnamento alla pensione per quei lavoratori che ne hanno diritto. Parallelamente attendiamo l’istituzione del tavolo di confronto per la ricollocazione di tutti gli altri nell’ambito delle attività per l’erogazione del reddito di cittadinanza”. Lo dicono in una nota congiunta i responsabili regionali di Flc Cgil Sicilia, Pistorino e Vitale, Cisl Scuola, Bellia e Migliore, e Uil Scuola, Parasporo e Panzica, che ieri hanno incontrato in assemblea i lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non comprendiamo il motivo di questo silenzio – aggiungono – anche perché esiste già una base di discussione condivisa dallo stesso assessore e dai lavoratori sia sul fronte degli accompagnamenti alla pensione sia su quello della ricollocazione. È, quindi, necessario che la Regione dia seguito alle proposte avanzate dettagliando i suddetti percorsi dal punto di vista amministrativo. I riferimenti normativi ci sono, bisogna soltanto attuarli e dare risposta a tutti i profili professionali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

Torna su
PalermoToday è in caricamento