rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Viale Regione Siciliana

Ex Motel Agip, si apre uno spiraglio per i 17 lavoratori: l'albergo acquistato da un fondo inglese

Algebris, una società di gestione del risparmio britannica, si è aggiudicata l'immobile per 400 mila euro. L'assessore Forzinetti: "Stiamo seguendo da vicino tutti i passaggi per garantire i livelli occupazionali e riqualificare gli spazi"

Si accende una speranza per i lavoratori dell'ex Motel Agip dopo anni di silenzio sul loro futuro e su quello della struttura che in passato è stato un vero punto di riferimento di Palermo. L'hotel è stato infatti aggiudicato all'asta dal Fondo Algebris, una società di gestione del risparmio britannica che dopo l'acquisizione si occuperà poi della vendita dell'albergo. 

Dopo il triste epilogo della vicenda dell'hotel Dea che ha chiuso i battenti nel gennaio 2020, potrebbe aprirsi uno spiraglio, dunque, per le 17 famiglie lasciate a casa ormai da due anni. A darne notizia sono gli stessi ex dipendenti - che PalermoToday ha seguito dall'inizio della vertenza - dopo diversi incontri con l'assessore comunale alle Attività produttive Giuliano Forzinetti. 

"Siamo stati accolti dall'assessore - racconta Alessandro Bellavista - insieme con i rappresentanti sindacali Valentina Cangelosi e Rosario Marino, e gli abbiamo illustrato la nostra situazione economica e l'impossibilità di contattare i nuovi possibili acquirenti". L'inquilino di Palazzo delle Aquile "ha mostrato interesse e disponibilità - continua - sulla situazione che da quasi tre anni ci ha fatto diventare dei fantasmi". 

Giuliano Forzinetti (1)-2"I lavoratori - afferma Forzinetti - sono consapevoli di non avere diritti nei confronti dell'amministrazione ma volevano informazioni sulla situazione attuale. Il Fondo Algebris si è aggiudicato l'immobile per 400 mila euro ma dovrà notificare l'atto entro dicembre. Con loro abbiamo fatto anche delle videoconferenze per capire la loro volontà. Nel frattempo abbiamo avviato delle trattative con degli imprenditori locali per far emergere la situazione dei lavoratori e provare a tutelarli. Stiamo seguendo da vicino tutti i passaggi per garantire livelli occupazionali alla nostra città e riqualificare un immobile importante". 

Facciamo un passo indietro. Se la parola "fine" era stata scritta il 25 gennaio 2020, i lavoratori erano stati già messi alla porta nell'ottobre dell'anno precedente. "Dal 19 a fine ottobre - aggiunge Bellavista - abbiamo però salvaguardato noi l'immobile, anche se senza luce e acqua perché erano state tagliate vista la morosità dell'azienda. I responsabili della gestione sono andati via lasciando la struttura in balia di ladri e noi da soli. Poi è arrivata la vigilanza e ci hanno buttati fuori". 

La prossima data da segnare nel calendario è dunque fissata al mese di dicembre. "Ritengo - conclude Forzinetti - che compito dell'amministrazione sia quello di mettere in collegamento le sinergie sane della città con l'obiettivo di favorire sviluppo e occupazione". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Motel Agip, si apre uno spiraglio per i 17 lavoratori: l'albergo acquistato da un fondo inglese

PalermoToday è in caricamento