rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Ex impianto sportivo sequestrato a San Lorenzo, Anello: "Ennesimo fallimento del Comune"

Il consigliere della Lega commenta l'intervento della polizia municipale, su delega della Procura, nell'area da duemila metri quadrati che si trova dietro il liceo Meli.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La vicenda penosa dell’ex impianto sportivo di via Cavalieri di Vittorio Veneto, zona San Lorenzo, sequestrato dalla polizia municipale è uno dei tanti esempi del fallimento amministrativo del sindaco Orlando. L’area confinante con il liceo classico Meli fino al 2017 è stata gestita dall’associazione sportiva Il Quadrifoglio in virtù di una concessione da me sottoscritta una decina d’anni prima in qualità di assessore comunale allo Sport. Quando l’associazione non ha potuto più gestire l’impianto con due campi di calcetto (poi diventati di tennis) l’ha riconsegnato al Comune che però nulla ha fatto per mantenerlo nel buono stato che l’associazione aveva garantito".

Alessandro Anello-3"L’Amministrazione - continua Anello (nella foto allegata) - infatti non si è attivata per affidare nuovamente l’area ai privati, né per gestirla direttamente. Il risultato oggi è sotto gli occhi di tutti: duemila metri quadrati in malora, sfregiati da raid vandalici, cimitero di auto e rifugio per tossicodipendenti. Questo modo di governare e questa indolenza hanno portato Palermo al disastro. Il prossimo governo di Palazzo delle Aquile, che sarà di centrodestra, dovrà lavorare sodo per riuscire a restituire autorevolezza e credibilità a un’amministrazione mortificata da dieci anni di lassismo e abbandono".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex impianto sportivo sequestrato a San Lorenzo, Anello: "Ennesimo fallimento del Comune"

PalermoToday è in caricamento