rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

"Faceva sparire con un clic i debiti contributivi delle aziende", condannato ex funzionario dell'Inps

Il giudice ha inflitto 4 anni a Nicolò Ancona, ormai in pensione. A gennaio dell'anno scorso gli erano stati sequestrati beni per oltre 200 mila euro. Avrebbe favorito ditte "amiche" cancellando con motivi infondati le somme che avrebbero dovuto versare all'istituto di previdenza

Da funzionario dell'Inps avrebbe fatto sparire debiti e irregolarità contributive di tredici aziende "amiche" nei confronti dell'istituto di previdenza, provocando un danno di oltre 200 mila euro. E' per questo che Nicolò Ancona, ormai in pensione, è stato condannato a quattro anni di reclusione dal giudice della quinta sezione del tribunale monocratico, Marina Minasola. L'imputato - che è stato anche interdetto dai pubblici uffici per cinque anni - dovrà pure risarcire l'Inps che si è costituito parte civile.

A gennaio dell'anno scorso la guardia di finanza, coordinata dal procuratore aggiunto Sergio Demontis e dal sostituto Chiara Capoluongo, aveva sequestrato beni per 223 mila euro ad Ancona (nello specifico due immobili) di cui ora il giudice ha disposto la confisca.

Ad accorgersi del presunto imbroglio era stato lo stesso istituto, che avrebbe notato delle anomalie nelle pratiche curate dal funzionario e che aveva segnalato il caso alla Procura. Erano stati così compiuti accertamenti sul lavoro svolto da Ancona nel periodo dal 2011 al 2015, soprattutto in relazione alle operazioni legate ad "abbandono e sospensione dei crediti previdenziali".

Sarebbe emerso così che l'imputato avrebbe consentito ad una serie di aziende di ottenere indebiti benifici normativi e contributivi, nello specifico modificando i codici di stato di lavorazione e soprattutto non richiedendo la dovuta autorizzazione al direttore di sede. In questo modo Ancona avrebbe cancellato con qualche clic e motivazioni infondate i debiti previdenziali degli "amici" e determinato conseguente un danno alle casse dell'Inps.

Una ricostruzione che il giudice ha ritenuto in buona parte fondata, condannando l'ex funzionario dell'Inps a quattro anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Faceva sparire con un clic i debiti contributivi delle aziende", condannato ex funzionario dell'Inps

PalermoToday è in caricamento