Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Libertà

Villa Costa, Marino (Pd): "Il Comune apra un centro culturale e salvi l'immobile dal degrado"

Il consigliere dell'ottava circoscrizione. "Mai nessuna risposta alla mia interrogazione". Da qualche giorno è stata lanciata online una petizione per la salvaguardia dei locali che si trovano nel Verde Terrasi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il Comune apra un centro culturale a Villa Costa e salvi l'immobile dal degrado". A chiederlo è Emanuele Maria Marino, consigliere del Pd in ottava circoscrizione.

"Da qualche giorno - dice - è stata lanciata online dal comitato Villa Costa una petizione per chiedere l’apertura di un centro culturale e la salvaguardia dell’immobile che si trova nel Verde Terrasi dal degrado. Fino al 2018 nell’immobile era in funzione un caffè letterario divenuto punto di riferimento bibliotecario per i residenti del quartiere e per gli studenti delle zone limitrofe, poi l’abbandono fino alla riapertura del 30 marzo 2022 della sola Villa, ma la struttura era stata già ampiamente vandalizzata e continua ad essere inutilizzata".

"Già a gennaio di quest’anno - afferma Marino - ho presentato una interrogazione formale per chiedere all’amministrazione comunale come intenda recuperare ed usare Villa Costa, ma non ho mai ricevuto risposta. E' diritto dei cittadini sapere e decidere insieme con l'amministrazione come utilizzare un bene così prezioso per la comunità".

"Insieme con il presidente ed il Consiglio dell'ottava circoscrizione - conclude Marino - stiamo coinvolgendo il Comitato, la fondazione Gaetano Costa e tutti i soggetti interessati al recupero ed alla valorizzazione della villa e della sua struttura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Costa, Marino (Pd): "Il Comune apra un centro culturale e salvi l'immobile dal degrado"
PalermoToday è in caricamento