Cronaca Zen

Via dai domiciliari per molestare la sua ex al Cervello: arrestato allo Zen

Gli agenti del commissariato di San Lorenzo hanno arrestato un ventinovenne pluripregiudicato anche per furto: durante la sua evasione aveva rubato un vaso dalla casa dell'ex compagna

Evasione dagli arresti domiciliari e furto. Con questa doppia accusa gli agenti del commissariato di San Lorenzo hanno arrestato un ventinovenne pluripregiudicato dello Zen. E' successo la scorsa notte: l'uomo - come ricostruiscono dalla questura - si è reso protagonista di un'aggressione verbale nei confronti dell'ex convivente, nei pressi del pronto soccorso dell’ospedale Cervello dove la vitttima si era recata per assistere una amica. 

Una lunga relazione con la donna, poi la fine dei rapporti. Ma il ventinovenne in realtà non si era mai rassegnato. "Violento e manesco anche durante il periodo della convivenza - dicono dalla polizia - l'uomo per convincere l'ex compagna a ritornare sui suoi passi, le aveva provate tutte, facendo ricorso in più di una occasione alle maniere forti. E infatti, a seguito di una di queste aggressioni, era stato tratto in arresto ed era finito ai domiciliari". La scorsa notte però il pluripregiudicato ha violato ancora una volta i domiciliari per raggiungere la sua ex, nonostante lei si trovasse in ospedale.

Così, quando i poliziotti hanno appreso dell’evasione dell’uomo, si sono precipitati a casa sua, allo Zen. In realtà lo hanno trovato in strada "visibilmente nervoso ed in stato di ansia", dicono dalla questura. Gli agenti hanno verificato che durante la sua "escursione" fuori casa, si era reso responsabile anche del furto di un vaso dalla casa della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via dai domiciliari per molestare la sua ex al Cervello: arrestato allo Zen

PalermoToday è in caricamento