rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Oro in nero, scoperta maxi evasione da 2,5 milioni di euro: una denuncia

Nel mirino della Finanza una società palermitana attiva nel settore del commercio dell'oro e dei preziosi. Sequestrate quote azionarie, 4 immobili e disponibilità di denaro. Il legale accusato di omesso versamento delle imposte

Giallo? No. Il colore dell’orefice era il nero. La guardia di finanza ha fatto luce su un'evasione fiscale per diversi milioni di euro, e un mancato versamento di imposte per oltre 2,5 milioni, messo in atto da una società palermitana attiva nel settore del commercio dell'oro e dei preziosi.

Le indagini delle fiamme gialle sono state avviate alla fine di novembre, quando era stato scoperto il mancato versamento delle imposte relative al 2008 per un ammontare complessivo pari a circa 800 mila euro. Successivamente i militari hanno appurato un'ulteriore evasione di circa 1 milione e 700 mila euro. Al contribuente è stata contestata l'indebita deduzione di costi per oltre 12 milioni di euro e la mancata dichiarazione di ricavi per oltre 2 milioni.

Il legale rappresentante della società è stato dunque denunciato sia per il reato di omesso versamento delle imposte, sia per aver presentato, per tutti gli anni controllati, dichiarazioni infedeli ai fini delle imposte dirette e dell'iva. I militari del nucleo di polizia tributaria hanno sottoposto a sequestro quote azionarie, 4 immobili e disponibilità liquide riconducibili al contribuente per un ammontare complessivo pari a oltre 2,5 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oro in nero, scoperta maxi evasione da 2,5 milioni di euro: una denuncia

PalermoToday è in caricamento