menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non torna in carcere dopo il permesso premio e tenta rapina a un ragazzino: arrestato

In manette un giovane di 22 anni che durante la sua evasione (durata due settimane) con un coltello ha sorpreso alle spalle un minorenne nella zona del Villaggio

Aveva ottenuto un permesso premio per trascorrere la domenica in famiglia. Poi però non si è più presentato in carcere rendendosi latitante a tutti gli effetti. La fuga di Giacomo Fiorentino, 22 anni, che da qualche mese era in cella per scontare una pena per furto, risale allo scorso febbraio. Il giovane è stato rintracciato dai poliziotti dopo due settimane: oggi nei suoi confronti la Squadra Mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Palermo. Fiorentino infatti è responsabile di una tentata rapina a un ragazzino, datata 2 marzo.

Durante la sua evasione infatti il ventiduenne - secondo il racconto della questura - ha sorpreso alle spalle un giovanissimo nella zona del Villaggio Santa Rosalia e con un coltello gli ha intimato di consegnare portafogli e telefonino. Il colpo non è andato a segno perché la giovane vittima, sfruttando un attimo di distrazione di Fiorentino, è riuscita a fuggire. 

Le indagini per risalire all’autore della tentata rapina hanno preso spunto dalla dettagliata descrizione fornita dal ragazzino aggredito. Il resto l'ha fatto la profonda conoscenza del territorio e l’esperienza dei poliziotti. Gli agenti sono così risaliti a  Fiorentino, associando anche il periodo di latitanza con l'episodio della tentata rapina. "Nonostante la sua giovane età - spiegano dalla polizia - si tratta di un personaggio noto per il suo curriculum criminale e quindi conosciuto dagli agenti che, anche recentemente, avevano avuto a che fare con lui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento