rotate-mobile
Cronaca

Ordinano una pizza e poi tentano estorsione, ristoratore dice "no": due arresti

In manette Sergio Macaluso (42 anni) e Domenico Mammi (40), colti in flagrante dalla polizia. Alcuni testimoni hanno sentito e riferito della loro richiesta di "mettersi a posto e cercare un amico"

Tentano di estorcere denaro a un ristoratore dopo aver ordinato una pizza d’asporto. La polizia ha arrestato ieri sera due pregiudicati palermitani, Sergio Macaluso (32 anni) e Domenico Mammi (40), ritenuti responsabili del reato di tentata estorsione in concorso. Ad ammanettarli gli uomini della Squadra mobile diretti da Rodolfo Ruperti (GUARDA VIDEO), che avevano notato un insolito capannello di persone nei pressi di un noto locale (di cui non è stato fornito il nome, ndr). I testimoni hanno riferito che gli arrestati, dopo aver ordinato e prima di uscire, hanno invitato il titolare dell’attività a "mettersi a posto e cercare un amico".

Per convincere l’imprenditore a consegnare i soldi, i due gli avrebbero spiegato di essere a conoscenza della prossima apertura di un altro suo ristorante. Al rifiuto di piegarsi al racket gli animi si sarebbero accesi, ma poco dopo sono intervenuti gli agenti di polizia. Di fronte alle divise i due estorsori avrebbero perso la loro sfrontatezza, cercando di giustificare la propria richiesta con le esigenze economiche delle loro famiglie. I due, una volta ammanettati, sono stati portati in carcere. Proseguono le indagini per capire se l'episodio sia legato a un’iniziativa personale dei due o per risalire eventualmente ai "pesci più grossi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinano una pizza e poi tentano estorsione, ristoratore dice "no": due arresti

PalermoToday è in caricamento