Cronaca

Gli chiede 300 euro per la moto rubata, ma lui chiama i carabinieri: un arresto

In manette è finito un giovane di 24 anni accusato di tentata estorsione. Dopo aver portato via una Kawasaki avrebbe contattato la vittima per chiedere un riscatto. Ma all’appuntamento si è trovato davanti i carabinieri

Vincenzo Cannariato, 24 anni

Ruba la moto e poi chiede soldi per ridarla indietro. Con l’accusa di estorsione i carabinieri della stazione Resuttana-Colli hanno arrestato Vincenzo Cannariato, 24 anni.

Secondo i militari avrebbe messo a segno il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Dopo avergli rubato un “Kawasaki z750”, sarebbe andato sotto casa della vittima - un uomo di 41 anni – insieme ad un complice chiedendo 300 euro in cambio della riconsegna del mezzo.

Ma il giorno prefissato per l’incontro, insieme alla vittima, Cannariato si è trovato davanti anche due carabinieri in borghese. Al momento della consegna del motoveicolo i militari sono intervenuti bloccando e arrestando il malvivente. Che è stato sottoposto agli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli chiede 300 euro per la moto rubata, ma lui chiama i carabinieri: un arresto

PalermoToday è in caricamento