menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

In 1226 all'esame di abilitazione da avvocato: solo la metà dei candidati passa gli scritti

In 671 hanno superato il tris di prove: due pareri - uno di civile, l'altro di penale - e un atto giudiziario a scelta tra procedura civile, procedura penale o diritto amministrativo. L'elenco di chi accede all'orale

Una carica di circa 1200 aspiranti avvocati appesi a un filo per 6 mesi. Ora i risultati che promuovono agli orali appena il 50 per cento di loro. Sono solo 671 ad aver passato gli scritti dell'esame di abilitazione per l'esercizio della professione, che si è svolto lo scorso dicembre, dal 13 al 15, al carcere Pagliarelli. Sette ore a disposizione per ogni prova e, nonostante una riforma che li voleva fuori dalle prove, ancora con a disposizione i codici commentati.

I NOMI DI TUTTI GLI AMMESSI

Tra i 1226 candidati all'abilitazione forense della Corte d'Appello di Palermo, hanno passato il tris di prove, due pareri - uno di civile, l'altro di penale - e un atto giudiziario - a scelta tra procedura civile, procedura penale o diritto amministrativo - soltanto la metà.

LEGGI ANCHE: SI' ALLA PRATICA FORENSE PRIMA DELLA LAUREA, INTESA UNIPA-ORDINE DEGLI AVVOCATI

Adesso si attendono gli orali che, secondo tabella di marcia, dovrebbero iniziare a metà settembre. Entro il 3 luglio, ciascun ammesso, può fare un'istanza per chiedere che sia anticipato il proprio esame orale al 20 luglio. Entro un paio di settimane, così, sarà comunicato agli aspiranti avvocati sia la data della convocazione per l'ultima prova che li separa dal titolo sia  la sottocommissione che li giudicherà.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento