rotate-mobile
Cronaca

A dicembre una nuova casa dello studente in centro, l'Ersu: "Erogato il 100% delle borse di studio"

Accolta la totalità delle domande presentate dagli studenti con i requisiti di merito e reddito. Distribuito un importo pari a 32 milioni di euro. Posti letto in esaurimento, la metà dei 1.600 richiedenti ha optato per l'assegno

Borse di studio al 100% degli studenti universitari con i requisiti di merito e reddito. Come negli ultimi due anni, l'Ersu ha accolto la totalità delle domande presentate, erogando un importo pari a 32 milioni di euro.

I dati sono stati diffusi oggi durante le celebrazioni del ventennale della legge regionale istitutiva degli Ersu siciliani (Enti regionali per il diritto allo studio universitario), che nel 2002 hanno assorbito le funzioni delle allora opere universitarie siciliane. L'iniziativa - che si è svolta alla presenza dell'assessore regionale all'Istruzione Mimmo Turano e del presidente dell'Ars Gaetano Galvagno - è stata messa in campo dagli Ersu con l'obiettivo di presentare gli interventi in favore degli studenti dell'Università, dell'Accademia di Belle Arti e del Conservatorio di musica. A Palermo la novità è l'apertura entro dicembre di una casa dello studente nel centro storico cittadino.

Intanto, i posti letto messi a disposizione dall'Ersu sono quasi in esaurimento. Restano gli ultimi 70 da assegnare su un totale di 1.600 domande presentate. La metà, anziché il posto letto, ha optato per l'assegno. "Abbiamo esaurito i posti letto richiesti dagli studenti del primo anno, entro il 20 dicembre riusciremo a darli anche a quelli del secondo anno e successivi", ha detto il presidente di Ersu Palermo, Giuseppe Di Miceli, annunciando che "coi fondi in arrivo dal ministero si potrebbero assegnare altri 100 posti, facendo salire da 800 a 950 gli studenti che beneficiano dei servizi di residenzialità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A dicembre una nuova casa dello studente in centro, l'Ersu: "Erogato il 100% delle borse di studio"

PalermoToday è in caricamento