Ersu, via libera del Cda alle borse di studio: ecco i requisiti per accedere al bando

La domanda dovrà essere compilata online a partire da domani 21 luglio: scadenza fissata per le ore 14 del 4 settembre. Di Miceli: "Abbiamo lavorato per garantire agli studenti meritevoli e bisognosi il giusto sostegno in termini economici e di servizi"

Il Consiglio di amministrazione dell’Ersu ha approvato il bando di concorso per l’attribuzione delle borse di studio e altri servizi (alloggi, ristorazione, ecc...) relativi all’anno accademico 2020-2021. Il bando è destinato agli studenti dell’Università di Palermo e dell’Università pubblica non statale Lumsa; agli studenti delle Accademie di Belle Arti di Palermo, Kandinskij di Trapani, Abadir di San Martino delle Scale, Michelangelo di Agrigento; agli studenti dei Conservatori di Musica Scarlatti di Palermo, Scontrino di Trapani, Toscanini di Ribera.

"Abbiamo lavorato - afferma il presidente dell’Ersu, Giuseppe Di Miceli - per garantire agli studenti meritevoli e bisognosi il giusto sostegno in termini economici e di servizi, anche in questo particolare momento in cui stiamo lavorando per accogliere nelle università, conservatori di musica e accademie di belle arti siciliane, tutti gli studenti che stanno decidendo di ritornare in Sicilia per proseguire gli studi. Un ringraziamento per il lavoro svolto va, quindi, a tutti i componenti del Cda, alla dirigenza e ai lavoratori dell’Ersu Palermo, impegnati nella missione del diritto allo studio".

Le borse di studio Ersu Palermo sono destinate agli studenti della Sicilia occidentale dei corsi di laurea triennale, laurea magistrale a ciclo unico e laurea magistrale biennale (nuovo ordinamento); dottorato di ricerca purché non retribuiti; specializzazione (ad eccezione di quelli dell’area medica) purché non retribuiti; dell’Alta Formazione Artistica e dell’Alta Formazione Musicale cui si accede con il possesso del titolo di diploma di scuola media superiore.

La domanda di concorso dovrà essere compilata online sul sito www.ersupalermo.it a partire da domani 21 luglio: scadenza fissata per le ore 14 del 4 settembre, secondo le modalità previste dal bando di concorso pubblicato sul sito www.ersupalermo.it. I requisiti per potere partecipare al concorso sono di reddito (certificato dai CAF, centri di assistenza fiscali) non dovendo superare un Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) di euro 20.626,32 e un Ispe (Indicatore della situazione patrimoniale equivalente) di euro 51.361,58. Per gli studenti frequentanti il secondo anno e successivi ci sono anche dei requisiti di merito minimo da possedere secondo apposite tabelle.

Ai fini dell’assegnazione della borsa di studio, del posto letto e dei pasti, gli studenti sono considerati, in relazione alla loro residenza e rispetto al polo didattico frequentato, come: studenti “in sede”; studenti “pendolari”; studenti “fuori sede”. Per l’attribuzione dei benefici si tiene conto se il valore Isee sia inferiore o uguale ai 2/3 del limite, oppure compreso fra i 2/3 ed il limite massimo. Le borse di studio variano, in base alla classificazione dello studente, da un minimo di 1.189,05 euro (+ 180 pasti gratuiti in numero prestabilito) a un massimo di 2.757,74 euro (+ 300 pasti gratuiti in numero prestabilito).

Agli studenti risultati idonei al concorso, sarà effettuato d’ufficio il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio di 140 euro pagata all’atto dell’iscrizione presso l’istituzione universitaria prescelta.

Nell’ambito dei contributi economici, oltre alle borse di studio ordinarie, il bando di concorso prevede anche borse di studio riservate a studenti: diversamente abili; stranieri provenienti da paesi extracomunitari; stranieri rifugiati politici, aventi diritto alla protezione internazionale; orfani di vittime del lavoro; stranieri figli di emigrati siciliani all’estero; orfani di vittime per motivi di mafia; vittime dell’usura e/o studenti figli di vittime dell’usura; residenti nelle isole minori ricadenti nel territorio della Regione Siciliana; orfani che dimostrino di essere ospiti o essere stati ospiti in una struttura di accoglienza, pubblica o privata. In particolare quest’anno è stata aumentata la riserva per gli studenti stranieri figli di emigrati siciliani all’estero.

Sono, inoltre, previsti altri specifici contributi: per gli studenti diversamente abili con invalidità pari o superiore al 66% o in condizioni di gravità di cui all’art.3 comma 3 della L. 104/92; per studenti laureati in corso (premio di laurea). I servizi messi a concorso sono, invece, di tipo residenziale e di ristorazione: Sono 800, di cui 25 a Caltanissetta, i posti letto destinati agli studenti fuori sede (rispetto al corso di laurea avente sede a Palermo e a Caltanissetta).

Il servizio di ristorazione sarà disponibile a Palermo presso le residenze Santi Romano, San Saverio, Santissima Nunziata e Policlinico Universitario ( Ospedale Civico); ad Agrigento, Caltanissetta e Trapani presso apposite strutture convenzionate; a Palermo, è attivo il servizio di ristorazione anche per gli ospiti delle residenze Schiavuzzo, Casa del Goliardo, Biscottari. Gli studenti, in base alla loro condizione, avranno diritto a un numero prestabilito di pasti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento