Enzo Randazzo, lo scrittore del borgo più bello d’Italia 2016 alla Giornata mondiale del Libro 2016

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Enzo Randazzo, lo scrittore del Borgo più bello d'Italia2016 alla…Giornata Mondiale del Libro 2016.

Sicilia my love a Palermo ospite della via dei Librai

Le suggestioni letterarie di Enzo Randazzo, romanziere, regista teatrale e poeta, hanno incantato il numeroso pubblico che ha partecipato all'iniziativa promossa ed organizzata da Domenico Bottiglieri, Presidente dell'Associazione Cassaro Alta di Palermo e dall'architetto Giuseppe Scuderi, Funzionario Beni Culturali

Enzo Randazzo nelle sua poliedrica esperienza letteraria non manca di ricreare le atmosfere del paesaggio siciliano con i colori e i profumi di un tempo, vissuti con un'intensità emotiva tutta nuova e moderna. I cortili saraceni, le morbide colline, il Lago Arancio, le feste della tradizione popolare, rivivono nelle opere di Enzo Randazzo non con nostalgia ma con la vivacità di chi, avendo a lungo viaggiato, si fa interprete del presente.

Alla presenza di Giusi Scafidi, Consigliere Comunale di Palermo e di Angela Sanfilippo, segretaria del Centro di Formazione Pedagogica " Pedro Poveda, all'interno della seicentesca Cappella della Soledad la manifestazione ha dato voce ai personaggi del romanzo Sicilia my love, che ha ricevuto numerosi e prestigiosi Premi

L'opera di Enzo Randazzo, con Guida alla lettura di Gisella Mondino -ha dichiarato Domenico Bottiglieri - è stata scelta per la Giornata Mondiale del Libro 2016, perché contribuisce ad accendere i riflettori sulla rivisitazione della Sicilianità e della Sicilitudine aprendo prospettive e speranze di redimibilità e di sviluppo alla nostra Isola.

Brillante il contributo di Giusi Scafidi che ha sottolineato "Il romanzo "Sicilia, my love" di Enzo Randazzo è un inno alla Storia Interculturale della Sicilia, alle sue Bellezze naturali, ai positivi valori di amicizia, fratellanza e solidarietà tra i popoli." Sono- ha aggiunto Emanuele Lo Coco - le peculiarità stilistiche dell'opera e le profonde espressioni che caratterizzano l'intreccio narrativo a rafforzare nel lettore il sentimento di amore e di attaccamento alla nostra terra di Sicilia. Interessante il dibattito nato tra il pubblico e l'autore a proposito di quanto e come sia cambiato l'associazionismo giovanile oggi.

Il romanzo, grazie anche alla penetrante guida alla lettura di Gisella Mondino, poggiando su solide basi pedagogico-didattiche, ricostruisce con rigore e acume critico la complessa e profonda struttura del racconto con attenzione per la valorizzazione e l'insegnamento della Storia, della Letteratura e della Lingua Siciliana, in una prospettiva Europea.

Adriano D'Amico, Mihaita Dumitrel Le Fosse e Giuseppe di Salvo hanno proposto un originale ed inedito pezzo rap ispirato da Sicilia my love. Di notevole valore il contributo artistico-musicale del tenore Sciupè, che ha proposto alcuni brani del repertorio siciliano, facendo sognare giovani e non. Esilarante la magistrale lettura di alcune pagine del romanzo. Elegante e sicura Angela Balistreri, che ha coordinato la manifestazione e moderato gli interventi.

A conclusione della serata Enzo Randazzo ha dichiarato: "Sono contento che Sicilia, my love contribuisca ad approfondire la riflessione sulla nostra isola e sui valori positivi della Sicilia. Il confronto critico sulla nostra storia, sulla nostra cultura, sulla nostra identità può risultare funzionale a far crescere le potenzialità di sviluppo della nostra bellissima isola."

Torna su
PalermoToday è in caricamento