Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

L'ente Parco delle Madonie vola in Romania per il 47° meeting europeo dei Geopark

Il commissario Caltagirone: "Essere qui per il Parco delle Madonie è un riconoscimento importante a livello internazionale"

Inizia oggi e terminerà il 31 marzo, il 47° meeting europeo dei Geopark ad Hateg, in Romania. In rappresentanza dell’Ente Parco delle Madonie, sono presenti il Commissario straordinario dell’Ente Salvatore Caltagirone e il dirigente Peppuccio Bonomo.

"L’obiettivo - si legge in una nota - è quello di rafforzare con gli altri membri europei i programmi di sviluppo locale e consolidare come Geoparco, la propria appartenenza sia alla rete European Geoparks Network (Egn) che a quella internazionale Global Geoparks Network (Ggn)".

"E’ un impegno partecipativo - dice il commissario Caltagirone – che costituisce per il Parco delle Madonie, un riconoscimento importante a livello internazionale, sia per la sua rilevante posizione  geografica sul territorio italiano che, per le valenze geologiche in  esso racchiuse e conservate, divenute patrimonio dell’Umanità. Le tematiche trattate, i workshop e i documenti che seguiranno durante  il meeting, sono i presupposti  fondamentali per una corretta gestione  di questo “patrimonio della Terra” e favoriscono la sostenibilità  delle comunità locali nella loro globalità. Proprio nel mese di giugno 2023, il  Madonie Geopark, sarà oggetto di  rivalidazione da parte dell’Unesco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ente Parco delle Madonie vola in Romania per il 47° meeting europeo dei Geopark
PalermoToday è in caricamento