C'è l'assessore Samonà ed Emma Dante diserta il saggio dei suoi allievi: "Si dimetta"

La regista teatrale: "Credo sia importante prendere una posizione nei confronti di chi dovrebbe rappresentare la cultura della nostra amata Sicilia ma ha mostrato simpatie naziste"

Emma Dante

Al saggio di danza dei suoi allievi a Palazzo Riso era annunciata la presenza dell'assessore ai Beni culturali della Sicilia Alberto Samonà, al centro delle polemiche per una poesia sulle SS scritta dal giornalista diversi anni fa e la regista teatrale Emma Dante decide di disertare l'appuntamento. E' successo ieri sera a Palermo.

A spiegare i motivi è la stessa regista che scrive sui social: "I miei allievi stasera si sono diplomati, ora sono attori e attrici. Gli auguro tutto il bene. Purtroppo non ho potuto partecipare al saggio conclusivo al Palazzo Riso perché mi era stata annunciata la presenza del neo assessore leghista ai Beni culturali Alberto Samonà per il quale nutro un unico desiderio, le dimissioni - scrive Emma Dante -. Per questo motivo non volevo condividere con lui il mio lavoro ma non volevo neanche compromettere il saggio dei miei allievi e quindi ho fatto un passo indietro. Il saggio è andato benissimo, ma io non c'ero. Mi dispiace moltissimo. Credo sia importante prendere una posizione nei confronti di chi dovrebbe rappresentare la cultura della nostra amata Sicilia ma ha mostrato simpatie naziste. Scusate ma non ce l'ho fatta".

E a chi le ha chiesto di "sorvolare" Emma Dante ha poi risposto: "Esserci e fare gomito a gomito e sorrisi facendo finta di niente per non rovinare la serata, è una cosa che non so fare. Non potevo fare casino, avrei fatto del male a degli innocenti e non potevo". Un gesto che ha raccolto numerosi consensi da parte di chi lavora nel mondo del teatro. Come quelli dell'attore palermitano Ernesto Maria Ponte: "Musica per le mie orecchie, complimenti". Sulla stessa scia il commento di Giuditta Perriera: "Ammirazione incondizionata per la tua presa di posizione, legittima, coraggiosa, politica e, per me, anche profondamente artistica". Anche Guia Jelo ha apprezzato: "Questo tuo post - ha scritto - mi ha dato emozione! Mi ha turbato e motivato, io ti amo".

La replica: "L'assessore era a Mozia"

E dalla Regione replicano: "Polemica inutile". "L'assessore Samonà - si legge in una nota inviata dall'assessorato regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana - non era a Palazzo Riso ieri sera, ma a Mozia per partecipare all'iniziativa di riapertura dell'Isola con l'annesso museo archeologico ai visitatori e per presentare gli interventi di restauro degli scavi, i nuovi camminamenti, i percorsi ciclabili e gli altri interventi. Peccato per gli allievi di Emma Dante che hanno dovuto fare a meno della loro insegnante. Buona fortuna alla regista e ai suoi allievi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

Torna su
PalermoToday è in caricamento