menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bare al deposito del cimitero dei Rotoli

Bare al deposito del cimitero dei Rotoli

Sos salme ai Rotoli: 102 in deposito Iniziate le cremazioni forzate

Chi non ha una sepoltura per i propri cari è costretto ad aspettare un posto nella nuda terra. Per liberare questi posti emessa un'apposita ordinanza. Ma c'è chi si oppone

Centodue salme a deposito. Non si arresta l’emergenza sepolture a Palermo e non accenna a scendere il numero di bare senza un posto all’interno della camera mortuaria di Santa Maria dei Rotoli. Il motivo principale alla base dell’emergenza è la mancanza di posti immediatamente disponibili.

Le famiglie che non hanno, dunque, una sepoltura di famiglia sono costrette ad aspettare per il loro caro estinto che si “liberi” un posto nei campi su nuda terra. Una cosa che non è sempre così immediata. Quando i campi scadono, infatti, non è detto che le salme che vi erano seppellite siano pronte per la celletta ossario. E così da qualche giorno sono cominciate anche le cremazioni “forzate” che si verificano regolarmente, considerato che c’è un’ordinanza che le ammette.

“E’ necessario rendere immediatamente liberi i posti nei campi d’inumazione – ha spiegato Gabriele Marchese, direttore Impianti cimiteriali del Comune – per il bene della collettività”. Sono poche le famiglie che fin ora si sono opposte in maniera netta all’ordinanza. “Alcuni – ha detto Marchese – lo hanno fatto solo verbalmente, aspetto che scrivano agli uffici per leggere le motivazioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento