Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Piazza Niscemi

Emergenza rifiuti, pace fatta tra Orlando e la Rap: "Trovate molte sacche di resistenza"

Le strade cittadine ancora invase da cumuli di immondizia e il primo cittadino convoca una riunione a Villa Niscemi. Al termine del vertice il plauso di Orlando all'azione di rilancio avviata dal Cda della Rap e la denuncia di "sacche di resistenza fra alcuni dirigenti e alcuni sindacalisti"

Foto archivio

"Dopo il terribile, difficilissimo passaggio dall'Amia fallita alla Rap, il presidente e il Cda dell'azienda hanno fatto scelte di discontinuità rispetto al passato fallimentare. Il modello innovativo, che ha prima di tutto privilegiato il rilancio dei servizi ha trovato sacche di resistenza fra alcuni dirigenti e alcuni sindacalisti, che hanno speso troppo spesso il peso del sindacato di rappresentanza. Basta ricordare quanta resistenza ha trovato la scelta del ricorso alle gare pubbliche, in una realtà abituata a procedere sempre e soltanto con affidamenti diretti". A parlare è il sindaco Leoluca Orlando, che oggi a Villa Niscemi ha presieduto una riunione con i consiglieri d'amministrazione della Rap, la struttura dirigenziale dell'ufficio di gabinetto, l'assessore al Patrimonio, Luciano Abbonato, la struttura dirigenziale dell'assessorato Ambiente e il comandante della Polizia municipale.

Al centro del dibattitto, ancora una volta, la questione dei rifiuti in città. Molte le strade invase dai sacchetti dell'immondizia e sempre più accesi i toni della polemica. Un "dialogo" tra Rap, Comune e sindacati non facile e spesso scandito da attacchi e controattacchi.

LEGGI ANCHE: Orlando: "Non un euro in più alla Rap"
LEGGI ANCHE: I sindacati contro Rap e Comune: "Basta scaricabarile"

"Ha trovato resistenza un sistema che ha portato a decine di segnalazioni, da parte del Cda e della Polizia municipale, di anomalie e reati all'autorità giudiziaria - prosegue Orlando - e il progetto della nuova organizzazione del lavoro che ha determinato in un anno oltre 1.100 ammonimenti e 17 licenziamenti (confermati dall'Autorità giudiziaria). Ha trovato resistenza la razionalizzazione dei servizi e degli orari e turni di lavoro, cui alcuni hanno risposto con assenze variamente motivate, oggi anche al vaglio della magistratura. In sintesi, ha trovato resistenza l'azione di rilancio operativo di un'azienda nella quale permangono stili, comportamenti, incrostazioni di passate gestioni fallimentari. Proprio per questo, merita ancor più apprezzamento il lavoro svolto dal Cda che, per la prima volta, con procedure trasparenti, ha avviato un piano di rinnovo del parco mezzi e per la dotazione strutturale di cui i servizi necessitano".

"Ai dirigenti dell'azienda - conclude - tutti convocati oggi pomeriggio, è stato ribadito che gli organi di governo della Rap adotteranno ogni provvedimento, anche di rimozione dagli incarichi. La città ha diritto a comportamenti coerenti e a servizi efficienti che dovranno essere chiaramente visibili sin dai prossimi giorni". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, pace fatta tra Orlando e la Rap: "Trovate molte sacche di resistenza"

PalermoToday è in caricamento