Cronaca

Rifiuti, Palermo brucia ancora: 148 cassonetti dati alle fiamme

A nulla valgono gli sforzi straordinari per ripulire la città dai cumuli di rifiuti. Sessantuno gli interventi dei vigili del fuoco. Ieri in via Diaz commercianti e residenti hanno protestato bloccando il traffico

Cassonetti incendiati - foto archivio

Palermo brucia ancora. A nulla valgono gli sforzi straordinari per ripulire la città dai cumuli di rifiuti accumulatisi nel corso dei dieci giorni di agitazione dei netturbini. Gran dispiego di mezzi di Amia, Coime e Amg, ma le strade restano sporche. La città appare sfigurata dai segni dell'ennesima notte di incendi.

Sessantuno gli interventi dei vigili del fuoco e 148 cassonetti bruciati. Ieri è esplosa la protesta di commercianti e residenti che in via Diaz hanno rovesciato i contenitori e bloccato il traffico. La discarica è al collasso e in via di esaurimento, in attesa di ottenere dal consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato d'emergenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, Palermo brucia ancora: 148 cassonetti dati alle fiamme

PalermoToday è in caricamento