Cronaca

Rifiuti, verso la fine dell'emergenza: "Nell'ultima settimana raccolte 1.200 tonnellate al giorno"

Il presidente di Rap Norata e il direttore generale Li Causi confermano di aver mantenuto la promessa: ripulire la città entro l'Immacolata. Potenziato il servizio di ritiro ingombranti, a novembre rimossi 10 mila pezzi abbandonati in strada. Allo studio un'ordinanza per conferire nella sesta vasca

Con gli ultimi interventi straordinari previsti oggi dallo Zen al Villaggio Santa Rosalia, la Rap dovrebbe eliminare l'immondizia rimasta per strada da quando è scoppiata l'emergenza. Il presidente Giuseppe Norata e il direttore generale Roberto Li Causi in una nota confermano di aver mantenuto la promessa: ripulire la città entro l'Immacolata: "Già domani - dicono - potremmo concludere gli interventi straordinari, portati avanti con l’ausilio delle pale meccaniche nei siti con maggiori criticità della città”.

Rap ha raccolto nell’ultima settimana una media di oltre 1.200 tonnellate di rifiuti al giorno, di cui 300-400 tonnellate di recupero dell'arretrato rispetto alla media giornaliera di produzione che si attesta a 850-900 tonnellate. Adeso l'azienda d'igiene ambientale si appresta a regolarizzare la raccolta e inoltre schiererà delle squadre aggiuntive per potenziare il servizio di ritiro ingombranti su strada e a domicilio. Dal 2 al 5 dicembre, la Rap ha ripulito 50 vie ed ha rimosso 2.535 pezzi di ingombranti. Nel mese di novembre in totale sono stati raccolti oltre 10 mila ingombranti abbandpnati per strada.

"Oltre alle 8 pale e ai 70 compattatori giornalieri messi in campo per la raccolta - spiegano Norata e Li Causi - sono previsti 6 mezzi dedicati al ritiro degli ingombranti, con massima priorità alle segnalazioni dei cittadini, ai siti sensibili, quelli cioè accanto alle scuole o dove bisogna tutelare la salute pubblica. In queste ore per non ricadere nell’emergenza stiamo lavorando in sinergia con l'amministrazione comunale per individuare soluzioni necessarie per aumentare le capacità di trattamento dei rifiuti di Bellolampo nelle more che la Regione individui, finalmente, gli impianti cui potere conferire i rifiuti prodotti in città”. 

Allo studio di Comune, Rap e Arpa c'è un'ordinanza sindacale per conferire in deroga 140 mila tonnellate di rifiuti nella sesta vasca di Bellolampo, in attesa che si definisca alla Regione l'iter ordinario per il progetto di chiusura e messa in sicurezza. Mercoledì pomeriggio, a tal proposito, si terrà una riunione al sipartimento Acque e rifiuti tra Regione, Comune, Rap, e Arpa. "Proseguiamo a lavorare per avere un provvedimento 'a tre' condiviso con tutti gli attori istituzionali coinvolti - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - che serva a dare un po' di respiro alla situazione cittadina, in attesa che si sblocchi in modo più ampio la situazione impiantistica regionale".

Articolo aggiornato alle 17.57 con la dicniarazione del sindaco Leoluca Orlando

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, verso la fine dell'emergenza: "Nell'ultima settimana raccolte 1.200 tonnellate al giorno"

PalermoToday è in caricamento