La lotta di Orlando contro chi sporca diventa social, foto e video su Facebook: "Vergogna"

Sulla pagina del primo cittadino sono state pubblicate le prime immagini arrivate al numero di telefono per le segnalazioni: dal camion che scarica rifiuti ingombranti in strada al condominio del centro che non fa la differenziata. Orlando: "Tutto trasmesso all'autorità giudiziaria"

cittadini beccati mentre scaricano rifiuti senza rispettare le regole

Un detto popolare recita "A mali estremi, estremi rimedi". Sembra questo il principio ispiratore del sindaco Leoluca Orlando che, mentre la città vive una nuova emergenza rifiuti, si scaglia contro quella fetta di cittadini che ancora infrange le regole della raccolta differenziata e abbandona l'immondizia senza alcuna regola aggravando la situazione. E il primo cittadino questa volta non adotta una via "tradizionale" ma usa Facebook. Sulla sua pagina ecco foto e video di palermitani indisciplinati. Immortalati grazie al numero attivato per le segnalazioni. "Magari - si legge nel post - dopo aver contribuito a sporcare la città venite qui su Facebook a sparare insulti e dire che la città è sporca?".

Comandante dei vigili rimosso: "Flop raccolta rifiuti colpa nostra? Falso"

"Caro guidatore e caro proprietario del camion CLXXXXX, non vi vergognate? - recita un post - Magari dopo aver contribuito a sporcare la città venite qui su Facebook a sparare insulti e dire che la città è sporca? Non preoccupatevi, perché la vostra foto con la targa ben visibile è stata trasmessa all'autorità giudiziaria che valuterà cosa fare. E voi che pensate di utilizzare una ditta 'low-cost' per i vostri 'sbarazzi' pensate che quello che non pagate a questi incivili lo pagate con più sporcizia in città".

Emergenza rifiuti, esposto M5S in Procura

In un altro post invece a essere rimproverato è il conducente di un furgoncino che scarica rifiuti violando ogni regola. Terzo messaggio invece per alcuni residenti in via Laurana. "Sembra - si legge - che tutto il vostro condominio non faccia la differenziata: non proprio un comportamento civile. Non preoccupatevi, le foto della vostra immondizia con nomi e indirizzi ben visibili sono state trasmesse all'autorità giudiziaria, che valuterà cosa fare. Intanto vi suggerisco, per il bene della vostra e nostra città e per il bene dei vostri figli e nipoti, di cominciare a smaltire i rifiuti in modo corretto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tutti i messaggi si ricorda poi che "chi vuole segnalare comportamenti incivili che può farlo inviando video o foto tramite Whatsapp o Telegram al numero 348.8727800 o alla casella e-mail segnalazioni@comune.palermo.it".

Un cambio di strategia comunicativa che non è passato inosservato. Centinaia i commenti ai post tra chi supporta l'Amministrazione e chi invece chiede un atteggiamento diverso. 

orlando 3-2-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Rap schiera uomini e mezzi per pulire la città dai rifiuti: "Se non ci fermano nuovi incendi..." 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento