Cronaca Bonagia / Via del Levriere

Emergenza rifiuti a Bonagia: “Non siamo cittadini di serie B”

Dopo la protesta dei giorni scorsi dei residenti di via Aloi insorgono anche gli abitanti di Bonagia che si sono rivolti alla redazione di PalermoToday per segnalare i disagi connessi alle tante microdiscariche presenti nel territorio

Una discarica a Bonagia

Nelle strade della terza circoscrizione è ancora emergenza rifiuti. L’allarme nelle ultime ore è arrivato dai cittadini residenti a Bonagia costretti a fare i conti con l’insorgere di minidiscariche e cumuli di spazzatura un po’ ovunque.

“Questa è la situazione in cui si presenta Bonagia – scrive Fabio Patricolo alla redazione commentando alcune foto inviate -. Cumuli di rifiuti a 100 metri dalle scuole, sedi stradali invase da rifiuti, rifiuti pericolosi e tossici che vanno a fuoco, insomma vere e proprie discariche a cielo aperto nella più assoluta indifferenza da parte delle istituzioni”.

Poi l’appello: “Non siamo cittadini di serie B”. Al coro che chiede ad Amia un intervento urgente si unisce anche il consigliere della terza circoscrizione Francesco Ippolito del gruppo democratici popolari riformisti: “I cumuli di spazzatura – ha dichiarato - continuano a invadere le strade, dopo la raccolta straordinaria delle scorse settimane”. I residenti lamentano carenze igienico sanitarie. “Chiediamo all'Amia – ha dichiarato - di regolarizzare la raccolta con la massima celerità”.

Solo un paio di giorni fa i residenti di via Aloi, esasperati dai cumuli d'immondizia, hanno bloccato il traffico lungo la strada e la bretella laterale di viale Regione siciliana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti a Bonagia: “Non siamo cittadini di serie B”

PalermoToday è in caricamento