"Coronavirus, stop al pagamento del parcheggio interno per tutti i dipendenti del Policlinico"

A chiederlo è la Confsal Snals al Rettore, in quanto risulta fortemente elevato il rischio ad aggressioni in itinere a cui sono esposti i Lavoratori, qualora costretti a parcheggiare in luoghi distanti dalla propria sede lavorativa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In considerazione del nuovo D.P.C.M. del 1 aprile 2020 che ha prorogato le disposizioni emanate dal Governo in relazione allo stato di emergenza Covid-19 fino al 13 Aprile 2020, ritieniamo necessario che vengano adottate ulteriori misure a tutela di salute e sicurezza dei dipendenti del Policlinico di Palermo. Per effetto delle drastiche misure, sopra citate, per contrastare la diffusione del coronavirus si registra che in tutta l’Italia la quasi totalità di amministrazioni comunali hanno deciso di sospendere la sosta a pagamento nelle aree delimitate dalle strisce blu, per venire incontro a chi deve spostarsi per ragioni di necessità. Anche alla luce di tali provvedimenti si ravvisala necessità di attuare anche all’interno del Policlinico di Palermo, quanto in oggetto, poiché occorre dare il massimo supporto a tutti coloro che in questo periodo sono costretti a muoversi con l’auto per raggiungere il proprio posto di lavoro. Ad oggi risulta fortemente elevato il rischio ad aggressioni in itinere a cui sono esposti i Lavoratori, qualora costretti a parcheggiare in luoghi distanti dalla propria sede lavorativa, come di fatto sta accadendo.

Riteniamo che un’amministrazione debba oggi più che mai, in risposta agli efforts dei suoi dipendenti valutare non solo gli stressor, ma porre la corretta attenzione verso il benessere organizzativo nella “capacità di promuovere e di mantenere il più alto grado di benessere fisico, psicologico e sociale del lavoratore”, mostrando anche di saper favorire gli stessi tramite opportune ricompense (rewards) che, ovviamente, non sono solo di ordine economico. Per onor di cronaca, in questo momento estremamente critico, si sono rilevati da parte della società civile anche pregevoli atti di sostegno psicologico, morale e sociale nei confronti dei nostri Operatori con delle donazioni di varia natura, come ad esempio dei dispositivi di protezione individuale, caffè gratuito dai distributori automatici, ecc. Pertanto, per quanto sopra premesso, questa O.S. ritiene necessario che venga perentoriamente sospeso, per tutta la durata dell’emergenza, il pagamento per l’accesso e la sosta della propria autovettura nel parcheggio aziendale a tutti i lavoratori in servizio presso il Policlinico di Palermo.

Il Coordinatore provinciale Confsal Snals, Giovanni Madonia Ferraro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento