Bellolampo, i rifiuti superano le analisi: "Ok al trasferimento nelle discariche catanesi"

L'organico presente nell'immondizia è del 9%, inferiore ai limiti di legge. E' quanto emerge dall'esame in contraddittorio effettuato alla presenza di Oikos e Sicula Trasporti. Sì al conferimento a Motta Sant'Anastasia e Lentini. Norata: "Basta divieti e scuse, ora potremo smaltire l'arretrato"

Via libera al conferimento dei rifiuti lavorati dalla Rap nel Tmb di Bellolampo nelle discariche di Motta Sant'Anastasia e Lentini. I rifiuti hanno superato l'esame in contraddittorio, effettuato a Bellolampo, alla presenza di Oikos, Sicula Trasporti, Provincia: la presenza di organico si attesta al 9,02%, dato molto al di sotto del limite del 15% fissato dalla normativa.

"Per l’ennesima volta - dichiara il presidente della Rap Giuseppe Norata - le analisi prodotte sulla frazione secca del rifiuto trattato, effettuate in contraddittorio, ci hanno dato nuovamente ragione. Non c’è più tempo per ricevere divieti e scuse che non trovano incardinamento giuridico, oltre che tecnico, sulla qualità del rifiuto già trattato presente a Bellolampo". Nei piazzali della discarica sono stoccati oltre 30 mila tonnellate di rifiuti, che adesso potranno essere smaltite.

"Adesso - continua Norata - auspichiamo da parte degli impianti di destinazione, degli organi di controllo e del dipartimento regionale Acque e rifiuti un impegno di piena disponibilità per consentire finalmente all’azienda pubblica Rap di smaltire nei tempi previsti dall’ordinanza numero 212 del 18 settembre 2019 i rifiuti accumulatosi nei piazzali di Bellolampo”.

Non si sa ancora quanti camion partiranno alla volta delle discariche della Sicilia orientale, perché la Rap dovrà prendere accordi con le ditte private incaricate di trasportare i rifiuti. Già domani comunque dovrebbero partire i primi mezzi. In parallelo, la Rap ha attivato ulteriori attrezzature mobili (tritovagliatore) a supporto all’impianto Tmb fisso: “Ci permetteranno - conclude Norata - di avviare le necessarie e non più reinviabili attività di manutenzione ordinaria e straordinarie". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento