Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Piazza Pietro Cerulli 1

Educazione alla Pace, attività per detenuti al carcere Pagliarelli

Sottoscritta la Dichiarazione di Bruxelles "Pledge to Peace". E' la prima iniziativa del genere in un penitenziario italiano. Operatori, guardie e ladri insieme per imparare a "creare rapporti migliori, per aiutare i detenuti a scoprire che esiste una dignità innata"

Educare e sensibilizzare alla pace per convivere più serenamente, anche al carcere Pagliarelli. La casa circondariale di piazza Pietro Cerulli sottoscrive la Dichiarazione di Bruxelles "Pledge to Peace". Questo è solo il primo passo per una serie di eventi che vedrà protagonisti i detenuti, gli operatori e le guardie dell'istituto penitenziario. Si tratta della prima iniziativa di "Educazione alla Pace" all'interno di un carcere che avviene in Italia. I primi risultati già si sono rivelati incoraggianti.

Grande l'entusiasmo degli ospiti del penitenziario che hanno richiesto di far parte del progetto. "Un'occasione - si legge in una nota - che sicuramente contribuirà a creare migliori rapporti con sé stessi e gli altri, che aiuterà i detenuti a scoprire che esiste una dignità innata, che è propria delle persone a prescindere dalle circostanze". La sottoscrizione della dichiarazione di Bruxelles da parte del penitenziario ha avuto luogo lo scorso 3 marzo, alla presenza della direttrice del Pagliarelli Francesca Vazzana e Piero Scutari, presidente di Percorsi e Segretariato del Pledge to Peace.

I programmi di Educazione alla Pace sono realizzati dalla The Prem Rawat Foundation, fondatrice della dichiarazione di intenti che è nata al Parlamento Europeo lì11 novembre 2011, per incoraggiare le stituzioni, le organizzazioni pubbliche e private a intraprendere iniziative per sensibilizzare sul tema della pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione alla Pace, attività per detenuti al carcere Pagliarelli

PalermoToday è in caricamento