Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Foro Umberto I

Foro Italico, nasi all’insù per Venere Prato “invaso” da studenti e curiosi

Erano in centinaia a guardare il passaggio del pianeta davanti al sole. Un fenomeno che si ripeterà solo nel 2117. Ai presenti sono stati distribuiti degli occhialini solari per osservare lo spettacolo in sicurezza

Tutti con il naso all’insù, armati di occhiali, a guardare lo straordinario spettacolo del passaggio di Venere davanti al Sole. A Palermo al Foro Italico erano in centinaia stamane, giovani e meno giovani, tutti noncuranti dell’ora – il passaggio era visibile fra le 5 e le 6 del mattino – ma entusiasti per il fenomeno che l’ultima volta si era verificato nel 2004 e che ora si riverificherà solo nel 2117. L'Osservatorio Inaf ha messo a disposizione dei partecipanti un telescopio rifrattore con obiettivo da 100 mm che produceva immagini proiettate su uno schermo, un binocolo astronomico con obiettivo da 100 mm e ingrandimento 20x dotato di filtri solari, un Coronado e un Sunspotter.

Ai presenti sono stati distribuiti degli occhialini solari per osservare lo spettacolo in sicurezza. Fra gli studenti c’è chi è felice e soddisfatto di una lezione “pratica” di astronomia e chi invece è rimasto un po’ deluso perché si aspettava una Venere “più grande”. C’è stato anche chi è arrivato in bici come i partecipanti all’iniziativa Il Coordinamento Palermo Ciclabile–FIAB, in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Astroficia ha organizzato una pedalata per raggiungere il Foro Italico ed osservare l'allineamento: “Pedali all’Alba”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foro Italico, nasi all’insù per Venere Prato “invaso” da studenti e curiosi

PalermoToday è in caricamento