E' Italia legalità dopo il battesimo di Roma, sbarca a Palermo

Il movimento culturale vicino agli operatori della Difesa e alla società civile, impegnato nel combattere la cultura della mafia e la tutela dei diritti dei cittadini e nel recupero del territorio dalla devastante macchina infernare dei scarichi abusivi e della malapolitica che hanno distrutto importanti aree naturali del paese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

COMUNICATO STAMPA

Il movimento culturale vicino agli operatori della Difesa e alla società civile, impegnato nel combattere la cultura della mafia e la tutela dei diritti dei cittadini e nel recupero del territorio dalla devastante macchina infernare dei scarichi abusivi e della malapolitica che hanno distrutto importanti aree naturali del paese, dopo il battesimo a Roma del 18 giugno 2011 muove i suoi primi passi a Palermo. Il 17 dicembre 2011 alle ore 17:00 si riunirà a villa D'Amato in via Messina Marine 178, per presentare ai palermitani il nuovo gruppo regionale e provinciale che opererà nel territorio. Per l'occasione il presidente nazionale Girolamo Foti dichiara: "Nel giro d'Italia in cui inagureremo le nostri sedi, sono orgoglioso che la seconda tappa sia Palermo, la mia città. Abbiamo deciso di farlo nel territorio di Romagnolo, una delle aree un tempo più belle ed oggi in totale degrado e abbandono da parte delle autorità politiche. Mi sono chiesto che cosa hanno fatto gli attuali e precedenti sindaci, presidenti di provincia, assessori all'ambiente e governatori di questa regione. Come si può nel 2011 vivere in una città sul mare dove il mare in buona parte è in questo stato di abbandono? Partirà da qui la nostra campagna di denuncia del degrado ambientale della città e lo faremo attraverso il sodalizio con il coordinamento provinciale delle Pantere verdi e nell'occasione presenteremo anche il manifesto popolare contro Equitalia e la Serit. In questo momento storico del paese, in totale crisi economica, bisogna cambiare le regole e le modalità della riscossione delle tasse, bisogna far respirare i cittadini e per questo raccoglieremo le firme per invitare il presidente Monti ad intervenire. Ci auguriamo che in occasione del nostro convegno sia presente anche il Presidente del movimento per la gente nonchè del Palermo calcio Maurizio Zamparini; in questi giorni un nostro rappresentante ha incontrato un rappresentante del Movimento per porre le basi di una collaborazione reciproca per riscattare la città ed anche tutto il paese. Per quanto mi riguarda -conclude Foti- , la nostra associazione è apartitica e siamo aperti al dialogo e al confronto con tutte le parti politiche che vogliono seriamente riscattare questa città e le sue periferie. Ringrazio vivamente gli organizzatori di questo evento che sono il comitato regionale e provinciale dell'associazione. Per informazioni basta visitare il portale www.eitalialegalita.org , dopo Palermo , ci aspetta la presentazione del movimento a Bologna".

In allegato : INVITO AL CONVEGNO

Ufficio stampa : associazione è Italia Legalità

Corso Scinà 48 - Palermo

 

Torna su
PalermoToday è in caricamento