"Alt, polizia": giovane insospettabile fermato in viale Michelangelo, aveva 40 mila euro di droga

Arrestato un incensurato di 28 anni del quartiere Cruillas. Sequestrati cinque chili di stupefacente tra hashish, marijuana e cocaina: il giovane è stato fermato mentre era a bordo della sua auto. Carico di "erba" nascosto in un bidone all'interno del bagagliaio

La droga sequestrata dalla polizia

Un ragazzo incensurato di 28 anni arrestato, cinque chili di droga sequestrati, dal valore di 40 mila euro. Sono i numeri dell'operazione messa a segno dai poliziotti della sezione Antidroga della Squadra mobile palermitana. In manette è finito un giovane del quartiere Cruillas (D.C. le sue iniziali).

"L’arresto - spiegano dalla questura - è arrivato a conclusione di una laboriosa attività informativa che ha portato i poliziotti ad effettuare posti di controllo su viale Regione siciliana alla ricerca di droga". Ed è proprio lungo questo asse viario, poco oltre lo svincolo di viale Michelangelo, che gli agenti si sono imbattuti nell'auto condotta dall'incensurato, cui è stato intimato il classico "alt polizia".

"E' scattata così la perquisizione - dicono dalla polizia - che hanno fatto ritenere che il 28enne fosse un grosso rifornitore delle piazze di spaccio di Palermo, anche alla luce della quantità e, soprattutto, dei diversi tipi di droga trovati. Infatti, all’interno del portabagagli, c'era un bidone di plastica chiuso con coperchio, comunemente utilizzato per contenere idropittura, contenente circa un chilo di marijuana".

Addosso al giovane palermitano, precisamente all’interno del suo marsupio, è stata trovata la somma di 750 euro, sottoposta a sequestro, perché ritenuta provento dell’attività di spaccio. "Come da prassi in queste circostanze - aggiungono dalla questura - è stata effettuata una perquisizione nell'appartamento del giovane al cui interno gli agenti hanno scovato un consistente e diversificato quantitativo di stupefacente".

In particolare: un sacchetto di carta con dentro panetti di hashish per un peso complessivo di 3,8 chilogrammi, un altro sacchetto contenente diverse confezioni in cellophane di varie dimensioni e peso di cocaina in forma solida per un peso complessivo di 258 grammi, una borsettina nera con dentro un bilancino di precisione e altri strumenti utili per il confezionamento dello stupefacente, oltre a 3.000 euro suddivisi in banconote di vario taglio. Sequestrati altri 70 grammi, tra hashish e marijuana, trovati in un locale usato dal palermitano. Il valore al dettaglio della droga sequestrata sfiora i 40 mila euro. Indagini in corso per stabilire quale fossero le piazze di spaccio che la notevole quantità di stupefacente avrebbe raggiunto se non fosse stata intercettata dalla polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • Coronavirus, Musumeci: "Sospensione lezioni nelle scuole di Palermo e provincia"

  • Incidente in autostrada a Tommaso Natale, morto un automobilista

Torna su
PalermoToday è in caricamento