Cronaca

"Mi sento male": sul taxi da Palermo con 10 ovuli di eroina nell’addome, fermato e arrestato

Operazione dei carabinieri, intervenuti nell'ambito dei controlli volti alla verifica del rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid-19. Sanzionato anche il tassista

Gli ovuli di eroina che sono stati trovati

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Con questa accusa un 41enne residente a Palermo è stato arrestato, dopo essere stato fermato per un controllo di carabinieri. L'uomo si trovava a bordo di un taxi proveniente da Palermo e diretto a Caltanissetta. I fatti sono avvenuti venerdì sera: i carabinieri sono intervenuti nell'ambito dei controlli volti alla verifica del rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid-19 e al contrasto della criminalità. Il 41enne si trovava a bordo di un taxi con regolare licenza, proveniente da Palermo.

"Inizialmente - hanno detto i carabinieri - ha tentato di eludere il controllo, in seguito, una volta bloccato, ha mostrato dolori all’addome, pertanto è stato portato nel pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia, a Caltanissetta, e sottoposto ad accertamenti radiologici. Qua è stato trovato in possesso di 116 grammi di sostanza stupefacente di eroina, suddivisa in 10 ovuli, precedentemente ingeriti. La sostanza è stata sottoposta a sequestro e l’uomo arrestato e portato in carcere, dove è a disposizione del giudice".

Nello stesso contesto è stata richiesta la sospensione dell’attività per il conducente del taxi, ed entrambi gli uomini sono stati sanzionati ai sensi della normativa per la prevenzione del contagio da covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi sento male": sul taxi da Palermo con 10 ovuli di eroina nell’addome, fermato e arrestato

PalermoToday è in caricamento