Cronaca Palazzo Reale-Monte di pietà

“Droga sotto la culla del figlio”, giovane dell’Albergheria in manette

Durante la perquisizione i carabinieri, insospettiti dal comportamento della moglie, hanno trovato sotto al letto del bambino 40 grammi di hashish, un coltellino e soldi in contanti

Un pusher senza scrupoli. Che pur di nascondere la droga ha utilizzato la culla di suo figlio. Un ventisettenne pregiudicato, I.C., è stato arrestato la scorsa notte dai carabinieri con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, intorno alle tre è stato fermato ad un posto di blocco mentre era alla guida di una Smart. visti i precedenti del giovane, nonché il fatto che fosse alla guida senza patente, i carabinieri hanno deciso perquisire lui e l’autovettura. Subito i militari hanno rinvenuto, celati nel cruscotto, circa 5 grammi di hashish. A quel punto gli agenti hanno deciso di perquisire anche la sua abitazione, all’Albergheria.

Giunti in casa, i militari - alla presenza della moglie del giovane – hanno provveduto ad un’accurata perquisizione dell’appartamento. “Inizialmente non hanno trovato nulla – spiegano gli inquirenti - ma successivamente uno dei carabinieri si è accorto che la donna non si spostava mai dalla culla del figlio. A quel punto, insospettiti dalla cosa i carabinieri hanno deciso di dare un’occhiata sotto il materassino, trovando una scatola in alluminio con all’interno altri 40 grammi di hashish, un coltellino e circa 170 euro in contanti. Per il I.C. sono scattate le manette mentre la moglie ventunenne è stata denunciata in stato di libertà per lo stesso reato. L’uomo accompagnato in caserma è stato tratto in arresto, tradotto presso il Tribunale è sottoposto al rito direttissimo. Dopo la convalida dell’arresto il pusher è stato sottoposto ai domiciliari in attesa del processo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Droga sotto la culla del figlio”, giovane dell’Albergheria in manette

PalermoToday è in caricamento