menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asse della droga (all'ombra della mafia) tra Palermo e Siracusa: 13 arresti

Operazione condotta da carabinieri e polizia: nel corso delle indagini è emerso che la droga veniva acquistata anche nel Palermitano, per poi essere immessa nel mercato siracusano

Un canale della droga tra Siracusa, Catania e Palermo. E' di 13 arresti il bilancio dell'operazione condatta da carabinieri e polizia nella città aretusea. Nel corso delle indagini è emerso che la droga - hashish, marijuana e cocaina - veniva acquistata anche nel Palermitano, per poi essere immessa nel mercato siracusano. Le attività investigative hanno consentito il sequestro di sostanze stupefacenti e armi.

Gli indagati, secondo quanto accertato dagli investigatori, farebbero parte di tre gruppi criminali operanti a Siracusa. Tutti devono rispondere, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, detenzione e spaccio di stupefacenti, con le aggravanti di appartenere ad associazione armata e, per alcune di loro, di avere agevolato il clan mafioso "Bottaro-Attanasio", cui era destinata parte dei proventi illeciti. 

Per acquistare la droga da immettere nel mercato cittadino, i gruppi facevano riferimento ai grossisti del capoluogo siciliano, e per questo si spingevano fino a Palermo. Le indagini hanno documentato anche lo svolgimento di un vero e proprio "summit", organizzato da Luigi Cavarra e Gianfranco Urso, con esponenti di vertice dei principali gruppi di spaccio, per definire alcuni problemi sorti in merito alla gestione del traffico di droga, da cui sono scaturite anche vere e proprie aggressioni fisiche nei confronti di coloro che non si attenevano alle disposizioni stabilite dai vertici del clan mafioso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento